(foto Ti-Press)
Ticino
09.11.2018 - 11:320
Aggiornamento 12:09

Ventunenne della Riviera in cella per spaccio di ecstasy

Oltre al giovane arrestato martedì a Biasca per vendita di marijuana e droga da disco, mercoledì sono finiti in manette a Lugano due iracheni per cocaina

Diversi arresti per droga. Il 6 novembre 2018 a Biasca, nell'ambito di un'inchiesta antidroga, è stato arrestato un 21enne cittadino svizzero domiciliato in Riviera. Il giovane è stato fermato a Biasca ed è sospettato di aver spacciato, negli scorsi mesi, un importante quantitativo di marijuana ed ecstasy a consumatori locali. Le ipotesi di reato sono infrazione aggravata subordinatamente semplice nonché contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti e di infrazione alla Legge cantonale sulla coltivazione della canapa.

Il giorno seguente, il 7 novembre, a finire in manette nel Luganese sono stati due cittadini iracheni, un uomo e una donna, entrambi 33enni. I due sono stati fermati nei rispettivi appartamenti e la perquisizione dei locali occupati ha permesso di sequestrate un ingente quantitativo di cocaina. La coppia è sospettata di aver spacciato la sostanza stupefacente a consumatori locali. Le ipotesi di reato nei loro confronti sono di infrazione aggravata, subordinatamente semplice, alla Legge federale sugli stupefacenti. 

Le inchieste sono coordinate dalla Procuratrice pubblica Margherita Lanzillo.

Tags
ecstasy
riviera
biasca
infrazione
legge
© Regiopress, All rights reserved