Ti-Press
Ticino
25.09.2018 - 12:010

Pensioni del governo, "anni riscattati a prezzi discount"

Il Mps denuncia che almeno tre attuali consiglieri di Stato e una ex hanno riscattato ogni anno di lavoro a 50mila franchi l'uno: "una cifra ridicola"

Il Movimento per il socialismo (Mps) entra nuovamente a gamba tesa sul tema di presunti privilegi del governo, chinandosi sul tema del riscatto degli anni di lavoro per avere una rendita più alta. "Tre consiglieri di Stato attuali e una che ha terminato il proprio mandato hanno riscattato ogni anno per 50 mila franchi l'uno, una cifra ridicola e che ha deciso in autonomia il governo senza uno straccio di regolamento di legge". E la cifra, rilevano Giuseppe Sergi e Matteo Pronzini, "è ridicola perché dai nostri numeri, che abbiamo commissionato a un attuario e che potrà confermare chiunque, dato il salario e tutti i parametri di un consigliere di Stato la cifra sarebbe ben più alta". Quanto alta? "Molto. Prendendo in considerazione tutte le variabili, la differenza di un anno a discapito dello Stato molto alta tra quanto pagato e quanto sosteniamo avrebbero dovuto pagare i ‘ministri’". La stima dell'Mps arriva a un totale di tre milioni.

Tags
governo
cifra
stato
mps
© Regiopress, All rights reserved