Barcelona
1
Psv
0
1. tempo
(1-0)
Inter
0
Tottenham
0
1. tempo
(0-0)
Dundingen
0
La Chaux de Fonds
0
1. tempo
(0-0)
Visp
Ginevra
19:45
 
Munsingen
Berna
19:45
 
GCK Lions
Davos
19:45
 
Ajoie
Losanna
20:00
 
Winterthur
Zugo
20:00
 
Turgovia
Ambrì
20:00
 
EHC Basel Klh
Langnau
20:15
 
Barcelona
CHAMPIONS UEFA
1 - 0
1. tempo
1-0
Psv
1-0
 
 
30'
VIERGEVER NICK
1-0 MESSI LIONEL
32'
 
 
VIERGEVER NICK 30'
32' 1-0 MESSI LIONEL
Referee: Tasos Sidiropoulos (GRE).
Assistant referees: Polychronis Kostaras (GRE), Lazaros Dimitriadis (GRE).
Fourth official: Damianos Efthimiadis (GRE).
MATCH SUMMARY: Barcelona record against PSV: W2 D3 L1.
Sides drew 2-2 twice in 97/98 GROUP stage.
Barca 26 UEFA home games unbeaten: W24 D2.
PSV 6 GROUP stage matches without win: D2 L4.
Venue: Camp Nou.
Turf: Natural.
Capacity: 99,354.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Inter
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
1. tempo
0-0
Tottenham
0-0
SKRINIAR MILAN
21'
 
 
 
 
38'
SANCHEZ DAVINSON
21' SKRINIAR MILAN
SANCHEZ DAVINSON 38'
Referee: Clement Turpin (FRA).
Assistant referees: Nicolas Danos (FRA), Cyril Gringore (FRA).
Fourth official: Guillaume Debart (FRA).
MATCH SUMMARY: Previous encounters: Inter W2, D0, Spurs W2.
Ave.
of 4.75 goals per game in past meetings.
Spurs featuring in 3rd GROUP stage in a row.
Matchday 2: Spurs v Barcelona, PSV v Inter.
Venue: San Siro.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 80,018.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Dundingen
COPPA SVIZZERA
0 - 0
1. tempo
0-0
La Chaux de Fonds
0-0
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Visp
COPPA SVIZZERA
0 - 0
19:45
Ginevra
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Munsingen
COPPA SVIZZERA
0 - 0
19:45
Berna
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
GCK Lions
COPPA SVIZZERA
0 - 0
19:45
Davos
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Ajoie
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:00
Losanna
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Winterthur
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:00
Zugo
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Turgovia
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:00
Ambrì
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
EHC Basel Klh
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:15
Langnau
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Palazzo delle Orsoline (Ti-Press)
Ticino
15.05.2018 - 18:440
Aggiornamento 22:08

'Ristorni all'Italia solo se usati per opere transfrontaliere'

A sorpresa la maggioranza della Commissione della Gestione accetta la mozione di Agustoni e Fonio. Quadranti (minoranza): 'Attendo la decisione del governo'

Ppd, Lega, Verdi e Udc. È con questa maggioranza che oggi la Commisione  parlamentare della Gestione ha detto sì alla mozione con cui i popolari democratici Maurizio Agustoni e Giorgio Fonio chiedono al Consiglio di Stato di avviare trattative con l’Italia affinché i ristorni derivanti dall’imposta alla fonte dei frontalieri "vengano utilizzati anche per il finanziamento di servizi e infrastrutture in favore della mobilità transfrontaliera".

In altre parole, l’Italia investa in opere come park & rail e park & ride quanto riceve dalla Svizzera in virtù del vigente Accordo del 1974 fra i due Paesi concernente l’imposizione dei lavoratori frontalieri e la compensazione finanziaria a favore dei Comuni italiani di confine. La parola passa ora al plenum del Gran Consiglio, sotto la cui lente – nella seduta che si aprirà lunedì 28 – ci saranno due rapporti. Quello redatto da Fiorenzo Dadò (Ppd), favorevole alla mozione. E quello, di minoranza, stilato dal liberale radicale Matteo Quadranti, che invita il plenum a considerare già evasa la richiesta formulata da Agustoni e Fonio nell’ottobre 2015. 

Il rapporto di Quadranti non è stato tuttavia ancora firmato. «Mi riservo di completarlo alla luce dell’eventuale decisione del governo sulla proposta di Zali e delle risposte del Consiglio di Stato alle mie domande», dice alla 'Regione' il deputato del Plr. Il quale ha posto all'esecutivo, tramite lettera della commissione, quattro quesiti. Quadranti chiede se abbiano avuto luogo "gli incontri annuali previsti dall’Accordo tra Svizzera e Italia", se le autorità italiane abbiano giustificato "l’impiego dei ristorni così come previsto dall’Accordo", se il Consiglio di Stato si sia ritenuto "soddisfatto oppure no di queste informazioni" e se "nel caso di un mancato rispetto" il governo abbia preso "misure nei confronti della Confederazione affinché richiamasse l’Italia al rispetto dell’Accordo".

Tags
italia
consiglio
ristorni
stato
quadranti
accordo
mozione
opere
consiglio stato
governo
© Regiopress, All rights reserved