LIVE CONCLUSO
Ticino al Voto

Plr e Lega soccorrono il Ps e favoriscono il ribaltone Ppd

I dati di panachage raccontano che l'aiuto ai socialisti è arrivato di più parti, mentre De Rosa è stato supportato da liberali, leghisti e sinistra

Raffaele De Rosa estromette Paolo Beltraminelli dal governo ticinese. Il risultato di Lugano certifica la sconfitta dell'uscente. Sulle rive del Ceresio Beltraminelli recupera infatti poco meno di 500 voti.

Avvicendamento, quindi, sulla poltrona del Ppd, partito che – contrariamente ai sondaggi della vigilia – non solo tiene, ma potrebbe addirittura guadagnare qualcosina. Stando alla terza proiezione Rsi la crescita sarebbe di 0,6 punti percentuali. Giù la lista unica Lega-Udc (-4,2 punti percentuali, al 28%) e il Plr (25,2%, -1,1 punti percentuali). In salita i verdi (+2,2 punti percentuali al 7%).

De Rosa: 'Sostegno trasversale in Ticino, deve esserci qualcosa in più dell'appartenenza regionale'

"Mi sembra ci sia un sostegno generale. Deve esserci quindi qualcosa in più rispetto alla semplice appartenenza regionale". Così De Rosa a laRegione. "Immagino che gli elettori abbiano valutato la mia serietà e il mio impegno. Ho sempre cercato di essere me stesso, di portare proposte concrete. È difficile dire quale fattore è stato decisivo". È emozionato, De Rosa:" Un ringraziamento di cuore anche a tutti i cittadini che hanno reso possibile una votazione al di sopra di qualsiasi aspettativa", aggiunge, dopo aver ringraziato famiglia e gruppo di sostegno.

Nel frattempo il presidente del Ppd Fiorenzo Dadò si ripromette di analizzare come mai a Mendrisio "il Ppd non è andato bene come ci si poteva aspettare".

Bertoli: 'Dato positivo per la sinistra, che deve sapersi ricompattare'

Alla Casa del Popolo è intanto andata in scena la festa Ps per essere riusciti a mantenere il seggio. Si è cantato "Bandiera Rossa" e "Bella Ciao". Per il consigliere di Stato Manuele Bertoli si tratta di un "dato positivo per la sinistra nel suo insieme, che deve ora ricompattarsi". 

Bertoli che ha detto a laRegione di aver tirato un sospiro di sollievo: "Pensavo sarebbe stata più tirata, avevo già fatto tutti i miei calcoli. Gli obiettivi della legislatura? La scuola ha bisogno di riforme nell'interesse degli allievi". E sull'uscita di Beltraminelli: "Sono spiaciuto per lui, ma il voto del popolo va sempre rispettato".

Caprara: 'Mai detto che correvamo contro il Ps'

Delusione in casa Plr, che puntava a un raddoppio e invece non solo marcia sul posto, ma rischia di arretrare. "Abbiamo impostato la campagna all'attacco, ma non contro qualcuno. Siamo partiti per consolidare la nostra posizione", commenta il presidente del Plr cantonale Bixio Capara. "Abbiamo disatteso l'obiettivo, ma bisogna sottolineare i buoni risultati di Christian Vitta e Alex Farinelli. Questo dimostra che la lista era valida per un gioco di percentuali, ma il partito non ha potuto dare a entrambi un seggio".

Sulla sfida con il Ps, Caprara nega che la corsa fosse sul Ps: "È stato soprattutto Bertoli, in modo tattico, ad affermare che i liberali gli stavano soffiando il posto. Io invece non ho mai detto che volevamo attaccare il principio del partito socialista in governo. Poi è chiaro, si sia arrivatoi a questa situazione".

Beltraminelli, le ragioni di una sconfitta

Prima di recarsi a Lodrino per complimentarsi con De Rosa, Paolo Beltraminelli prova a spiegare i motivi del sorpasso: "Molti all'interno del partito volevano un cambiamento, e il cambiamento c'è stato. Ho continuato a lavorare come sempre, una legislatura difficile, ma la mia presenza e quella degli altri candidati sta portando il partito a un risultato che è molto più che un segno positivo". Il pensiero è ora rivolto "ai collaboratori che stanno soffrendo con me, ma che saranno pronti a lavorare con il nuovo consigliere di Stato". Alla domanda su quanto il caso Argo 1 abbia influito sulla sua campagna elettorale, questa la risposta: "Una cosa durata sicuramente troppo. Se tutti avessero compreso che era un caso amministrativo e non ci fosse stato questo alone di corruzione, quindi del penale, magari sarebbe andata meglio per me". Cosa farà Paolo Beltraminelli domani? "Porterò via le mie cose, e sarà un momento molto triste...".

La composizione del Consiglio di Stato secondo i dati reali la trovate sulla nostra homepage

00:10
Il ringraziamento di De Rosa va in primis all'avversario Paolo Beltraminelli per la campagna senza colpi bassi e per quanto svolto durante i suoi 8 anni di governo. "È stata una campagna molto corretta dobbiamo esserne fieri perché ciascuno ha portato i propri punti forti, dialogando, parlando con i cittadini senza mai ricorrere a colpi bassi. con i tempi che corrono non è una cosa evidente. Per il partito è stato un momento molto importante, abbiamo lavorato seriamente, fianco a fianco"
00:10
L'arrivo di De Rosa per la festa in quel di Lodrino
22:33
22:16
Alle 22:15 nel capannone è sceso il silenzio per ascoltare il discorso di Paolo beltraminelli giunto a Lodrino per complimentarsi con il candidato rivierasco. Beltra ha definito questa giornata "di tripudio e soddisfaziozione immensa", anche se ha ammesso che per lui è un giorno molto triste. "Darete una spinta nuova a questo partito che ne ha un gran bisogno", ha dichiarato.
21:56

I dati di panachage raccontano almeno due storie. La prima: vi è stato una corsa al salvataggio del seggio Ps da parte di un po' tutti i partiti, con i liberali-radicali in testa (3'696 i voti preferenziali attribuiti ai candidati socialisti). Hanno contribuito pure il Ppd (2'653), la Lega (2'559) e i Verdi (2'146). Massiccio il sostegno anche da chi ha scelto la scheda senza intestazione, anche se qui il Ps è solo il quarto partito.

Vi è poi l'analisi di chi ha favorito l'elezione di De Rosa negli altri partiti. A determinare il ribaltone sono stati in maggioranza gli elettori Plr (3'606 i preferenziali andati a De Rosa, 1'890 a Beltraminelli) seguiti dai leghisti (3'488 contro 1'563). Forte apporto di voti anche dalle schede non intestate (6'028 contro 3'107). Oltre 2'300 popolare dimocratici hanno preferito De Rosa a Beltraminelli. A tanto ammonta infatti il distacco di preferenziali per chi ha votato Ppd.

20:11

Paolo Beltraminelli a Lugano recupera solo 500 voti.

20:03
https://vimeo.com/328950096
20:03
https://vimeo.com/328950096
20:03
Raffaele De Rosa e Paolo Beltraminelli (Foto Ti-Press)
19:37
La felicità a Lodrino (Ti-Press)
19:15
19:04
Fabio Regazzi, consigliere Nazionale Ppd: 'Il risultato di oggi dimostra che l'esigenza di cambiamento era più che sentita all'interno della popolazione ticinese e, in particolare, del nostro partito'. Intervista di Andrea Manna
19:04
De Rosa: 'Tanti fattori che hanno portato a questo risultato oltre ogni aspettativa' (Intervista di Samantha Ghisla)
19:04
Dadò: 'Bisognerà capire perché a Mendrisio il Ppd non è andato bene come ci si poteva aspettare', Intervista di Ivo Silvestro
18:45
Marco Passalia, vicepresidente Ppd e coordinatore della Commissione cerca: "La pressione su Beltraminelli non ha aiutato. Tra gli altri quattro, uno è emerso per capacità, competenza e anche per empatia con il popolo ticinese". Intervista di Ivo Silvestro
18:37

L’aria in via Monte Boglia è di festa anche davanti al calo netto rispetto a quattro anni fa. Michele Foletti nota come "l’obiettivo era confermare i due uscenti e l’abbiamo fatto, domani con il voto per il Gran Consiglio vedremo se questa alleanza con l'Udc ha portato i suoi frutti". Anche Antonella Bignasca trova che "è stata una campagna elettorale tranquilla, non erano a rischio i nostri seggi. Il calo c’è, lo analizzeremo. Ma quello che contava, per oggi, era rimanere davanti al Plr che voleva insidiarci e non ci è riuscito, anzi..."

Piero Marchesi, presidente dell’Udc, arrivato in via Monte Boglia afferma che "l’intesa con la Lega e il nostro contributo ha puntellato il secondo seggio leghista, è nei numeri. E ci soddisfa. Domani peseremo le nostre forze in parlamento, sapendo che comunque i temi ci uniscono".

18:31
Raffaele De Rosa davanti ai suoi: 'La vostra energia mi ha contagiato'
18:26
La torta era pronta... (Ti-Press)
18:18
La festa per De Rosa (Ti-Press)
18:18

Alberto Pellanda, Municipale di Riviera: "Sono contentissimo per la brillante elezione e per il fatto che avremo un consigliere di Stato preparato e capace, ma soprattutto con la voglia di fare gli interessi della gente. Devo però ammettere di essere dispiaciuto che perderemo una persona valida in seno all'esecutivo". Per quanto riguarda il futuro sindaco di Riviera, Pellanda non nega di essere interessato al ruolo. Lui stesso aveva già partecipato al ballottaggio con De Rosa in occasione delle elezioni del nuovo comune aggregato nel 2017.

18:06
18:00
Il discorso di Manuele Bertoli.
18:00
L'intervista a Manuele Bertoli
17:51
Il commento di Matteo Caratti ai risultati della tornata elettorale per il Consiglio di Stato
17:45
Bixio Caprara: "Abbiamo condotto una campagna elettorale all'attacco, ma non contro qualcuno o un partito specifico. Ci sarà tempo per analizzare".
17:26
Un altro sopracenerino si appresta a entrare in governo: Raffaele De Rosa. E sopraceberino è anche Gobbi: "Facciamo entrambi parte di un club gastronomico, che a questo punto sarà il più influente del Ticino..." - ride Gobbi -. A parte questo e al di là dei differenti partiti di appartenenza, sarà importante tenere unito l'intero cantone, impegnandosi nel cercare e proporre soluzioni ai suoi problemi, sia che si manifestino nel Sopra sia che si presentino nel Sottoceneri (foto: Ti-Press)
17:15
Paolo Beltraminelli durante la nostra intervista (Ti-Press)
16:53
Beltraminelli e le ragioni di una sconfitta: 'Molti all'interno del mio partito volevano il cambiamento, e il cambiamento c'è stato. Credo di lasciare un buon ricordo'
16:47
16:47
Zali: "A Zurigo, con il 30% di partecipazione al voto, mi sentirei sconfortato. Qui la legittimazione popolare è ancora buona'
16:43
16:40
De Rosa abbraccia la moglie Vanja.
16:39
16:32
Si festeggia in casa Ps: la seconda proiezione conferma la tenuta del seggio e l'avanzamento nei voti.
16:27
De Rosa raggiunge, tra gli applausi, i simpatizzanti riuniti a Lodrino
16:21
De Rosa festeggia (Ti-Press)
16:20
Intanto in casa Plr c'è delusione. Alla seconda proiezione Rsi non ha assistito il presidente cantonale Bixio Caprara.
16:18
Paolo Beltraminelli deluso. (Ti-Press)
16:18

"Abbiamo lavorato sodo e in modo serio valorizzando le sue qualità e le sue competenze". Raffaele De Rosa può vantare anche il sostegno di sua sorella Enza Cappelletti De Rosa, membro dell'ufficio presidenziale delle Donne liberali radicali. Un sostegno interpartitico in questo caso inevitabile: "I valori della mia famiglia sono importantissimi e questa è l'unica vera occasione per mio fratello", sottolinea la sorella. Enza Cappelletti De Rosa sottolinea comunque di aver sostenuto anche il suo partito rispettando l'obiettivo di poter raggiungere il secondo seggio in governo "ho sostenuto anche liberali che vantano molti candidati validi nelle loro liste"

16:06
Christian Vitta: "Raddoppio, era obiettivo legittimo"
16:06
16:05
Igor Righini, Ps: 'C'è ottimismo, ma attendiamo i risultati definitivi'

"La campagna elettorale è stata dura. Se si confermano questi dati, o anche se cresciamo, il risultato è positivo. Ma è presto per sentirsi sollevati. Attendiamo i risultati definitivi".

16:03

"Gobbi dimagrisce, ma cresce". Battuta senz'altro azzeccata quella del consigliere di Stato leghista, commentando dalla dimora di Nante i primi risultati che lo vedono in diversi dei Comuni nel frattempo scrutinati il candidato più votato del movimento di via Monte Boglia. "Sono ovviamente soddisfatto per la performance personale, perlomeno finora - dice Norman Gobbi alla 'Regione' - E questo pur dirigendo un Dipartimento difficile, considerato non di rado come un dispensatore di multe: credo però che sia percepito anche e soprattutto come un dispensatore di sicurezza". E poi annuncia: "Con ogni probabilità come Consiglio di Stato usciremo, dopo queste votazioni, con un messaggio proponendo l'introduzione del maggioritario per l'elezione di Consiglio di Stato e municipi".

16:02
Pelin Kandemir-Bordoli: 'Positivo il mantenimento dell'equilibrio'

La voce del presidente del Gran Consiglio: "Questa campagna elettorale non ha portato a un aumento della partecipazione, e questo è un peccato. Urge un'analisi da parte dei partiti".

15:59
Matteo Caratti, il duello in casa Ppd e il Ps in salita

"Beltraminelli-De Rosa è la sfida che ci si aspettava. Il risultato del Ps, "il soccorso nei confronti della Sinistra"

15:55
Raffaele De Rosa a Lodrino (Ti-Press)
15:46
Il commento a caldo di De Rosa
15:42
Raffaele De Rosa attende i risultati a Lordino. Per ora è in testa su Paolo Beltraminelli (Ti-Press)
15:33
Beltraminelli: 'Sono preoccupato. Certo. Lugano potrà fare la differenza, ma solo se altri comuni mi sostengono'
15:30
15:24
L'arrivo di De Rosa a Lodrino (Ti-Press)
15:24
Norman Gobbi: Contento del mio risultato personale, per ora. Ma deve vincere tutta la squadra.
15:21
Andrea Manna da casa di Norman Gobbi (Ti-Press)
15:18

Sfida aperta fra Raffaele De Rosa e Paolo Beltraminelli in casa Ppd, seggio socialista confermato in Consiglio di Stato. La prima proiezione Rsi conferma l'avanzata dei socialisti (+4%) che confermerebbero il seggio di Manuele Bertoli, in calo Plr (-2,3) e Lega/Udc (-3.9). Il Ppd marcia sul posto.

15:17
Sala gelata dalla prima proiezione in casa Plr: il partito perde (invece di guadagnare).
15:16
Esultanza in casa Ps dopo la prima proiezione: non solo i socialisti tengono, ma avanzerebbero pure.
15:12
Beltraminelli preoccupato. (Foto Ti-Press)
15:10

Beltraminelli è preoccupato: "Se continua questa tendenza negativa diventa davvero dura per me". E la moglie lo abbraccia mente la figlia accanto snocciola i dati dei comuni.

15:04
Norman Gobbi attende i risultati a Nante. (Ti-Press)
15:02

A Nante siamo davanti alla casa di Norman Gobbi in attesa che scenda il consigliere di Stato ricandidato per qualche valutazione dopo i primi comuni scrutinati. Impossibile non riconoscere la dimora del ministro all'entrata del paese: foto e slogan, bandiera della Lega, quelle Svizzera e ticinese. Dentro casa si sente musica rock... gli Aerosmith. (Andrea Manna)

15:00
Sirica e Riget: 'Giornata importante per tutta la socialità' Riget: "Giornata molto importante per tutta la società che ha a cuore una socialità forte e salari minimi dignitosi". Sirica: "Attendo con emozione ripensando alle fatiche degli ultimi mesi". Intervista di Daniel Ritzer.
14:44

A casa Beltraminelli, al tavolo di famiglia si consultano i primi dati: sono i primi comuni e De Rosa è davanti. A "Grancia sinceramente mi aspettavo meglio". Betraproccupato ma attento ad ogni nuovo dato. Attorno a lui amici e familiari.

14:39
Paolo Beltraminelli attende il risultato presso la sua abitazione (Ti-Press)
14:34
Al campo sportivo di Lodrino l'ambiente si sta scaldando in attesa del sindaco di Riviera e candidato Ppd al Consiglio di Stato Raffaele De Rosa. È infatti qui che la popolazione attenderà i risultati facendo il tifo per il proprio sindaco.
14:32
Attilio Bignasca: “Sarà un governo fotocopia. Partecipazione in calo solo perché la gente è stufa di andare a votare e poi non viene applicato niente, anzi fanno il contrario. Noi non andremo indietro, i nostri sono elettori ma anche tifosi. E la Lega non si molla”
14:29

Il primo comune scrutinato è Grancia, dove la Lega ha raccolto il 26,5% dei voti (in calo del 5,4%) il Plr cresce del 3,5% a 25,4., tiene il Ppd a 30,1 mentre cresce di 1,2 punti percentuali il Ps a 7,8%.

14:22
Borradori: 'A Lugano 1'500 schede in meno' "Il calo della partecipazione è un indicatore negativo. Per chi crede nella capacità della politica di creare consenso ed entusiasmo. A Lugano il calo è di 1'500 voti, tutt'altro che poco". Intervista di Jacopo Scarinci.
14:22

La partecipazione in calo? “Sintomo di una certo disinteresse per la politica. Oppure le cose vanno così bene che le persone pensano di non doversi scomodare – commenta Giovanni Merlini, consigliere nazionale Plr, dal quartier generale del partito a Camorino –. Il dato sulla partecipazione deve però far riflettere, perché apparentemente non si riesce più a stimolare gli elettori anche quando in gioco c'è il futuro del Paese”. Le ragioni? “Una di queste è la bulimia nel flusso informativo, alimentata anche dai social media. E questo può determinare anche una crisi di rigetto da parte degli elettori”.

14:19
Schede in arrivo al Centro spoglio (Ti-Press)
14:14
Dadò: 'Saranno penalizzati un po' tutti'

Il presidente del Ppd ai microfoni di Rft: "La partecipazione non mi meraviglia, è stata una campagna elettorale scialba, negli ultimi 2 anni in molti si saranno scoraggiati. Quanto al partito, credo che saranno penalizzati un po' tutti". Quanto all'esito del voto: "Siamo curiosi – risponde Dadò – prenderemo il risultato per quello che sarà"

14:11
14:07
Righini: 'Preoccupazione'

Il presidente Ps Igor Righini: "Stiamo attendendo i risultati con giusta preoccupazione. Sappiamo che per noi la posta in gioco è grande (la difesa del seggio in governo, ndr.). Ci siamo battuti fino all'ultimo, ma sappiamo che dall'altra parte (il Plr, ndr.) si sono attivati e hanno impiegato anche tanti mezzi finanziari per estromettere la sinistra dal Governo. La bassa partecipazione? Non credo cambierà qualcosa per noi"

13:56

Difficile leggere il calo della partecipazione. In casa Ppd i numeri potrebbero accendere un paio di spie rosse, con Biasca in controtendenza che potrebbe favorire Raffaele De Rosa (sfidante dell'uscente Paolo Beltraminelli) e un calo in alcuni feudi storici, tra cui Massagno e Mendrisio.

13:24
Si prepara anche il Maxischermo (Sant'Antonino Plr)
13:24
Fervono i preparativi nella sala multiuso a Sant'Antonino, dove si ritroverà il Plr. La sorella e il nipotino di Christian Vitta.
12:49
Il commento di Matteo Caratti sulla partecipazione

"Il voto per corrispondenza non è più una novità e il governo si ripresenta. Ma è mancato il coraggio di votare e i partiti si sono adeguati a una società della comunicazione veloce e superficiale"

12:18

Bassa la partecipazione al voto nei centri Ticinesi. L'eccezione è Biasca che fa addirittura meglio del 64,05% di quattro anni fa. Nel Borgo hanno votato il 67% degli aventi diritto. Cala Bellinzona, con circa il 60% dei cittadini che si è espresso. A Lugano la partecipazione dovrebbe assestarsi invece tra il 52 e il 52% (rispetto al 57,7% del 2015), a Chiasso si fermerebbe al 54% (62,2% quattro anni fa), a Locarno è stabile 50%

12:08
Bellinzona, prime schede in arrivo al Centro spogli
12:08
Chiusura dei seggi a Mendrisio (Video Ti-Press)
12:01
Urne chiuse (Ti-Press)
11:57

Ce la farà il Partito socialista a conservare il proprio seggio in governo? Oppure i liberali-radicali riusciranno nel loro intento dichiarato di riprendersi una seconda poltrona in Consiglio di Stato? E ancora: come si concluderà la battaglia interna al Ppd tra l'uscente Paolo Beltraminelli e il principale sfidante, Raffaele De Rosa. E poi: se la partecipazione dovesse rimanere bassa, chi ne trarrà giovamento? Inizia lunga attesa dello spoglio. Lo seguiremo passo per passo su questa pagina, in diretta dal territorio grazie ai racconti, alle foto e ai video dei nostri inviati sul campo e alle analisi della newsroom. Il tutto su www.laregione.ch/ticinoalvoto.

11:02

Ultima ora di apertura dei seggi. È possibile votare recandosi direttamente alle urne oppure imbucando il materiale di voto per corrispondenza nelle cassette delle lettere degli uffici elettorali. Le schede votate devono giungervi entro le 12.

10:50
Locarno: ultimi momenti di voto ai seggi (Foto Ti-Press)
© Regiopress, All rights reserved