laRegione
Nuovo abbonamento
Oggi sono un dozzina le gru in azione in Città (Ti-Press)
Mendrisiotto
25.06.2020 - 20:490

Altro complesso in vista a Mendrisio: 'Progetto speculativo'

L'AlternativA - Verdi e Sinistra insieme contesta l'operazione immobiliare al centro di una domanda di costruzione. 'Già troppo sfitto'

Che il progetto di costruire un complesso residenziale da 82 appartamenti, corredati da bar, commerci, sale conferenze e spazi espositivi facesse discutere fin dal'esordio delle modine, lo si era capito subito. A storcere il naso, però, c'è anche la politica locale e in veste ufficiale. Per l'AlternativA - Verdi e Sinistra insieme, realizzare altre abitazioni lì su via Vignalunga - a due passi dal Cento di pronto intervento -, all'ingresso del Borgo, rappresenta infatti un 'progetto ambizioso', anzi 'al limite del temerario'. Dietro al nome esotico ('Shikou) con cui si è ribattezzata l'operazione immobiliare, si fa capire in una nota, vi è solo la prospettiva di sommare altri alloggi a un lungo elenco di vani fitti.

'A Mendrisio - richiama la formazione politica, nata in vista delle elezioni comunali di aprile, poi rinviate a causa del Covid-19 - sono una dozzina le gru che svettano sopra i tetti: non abbiamo fatto calcoli precisi ma, a occhio e croce, sono almeno duecento gli appartamenti appena terminati o in costruzione. Spazi che andranno ad aggiungersi agli oltre 300 sfitti, facendo aumentare il tasso già preoccupante di appartamenti vuoti che i proprietari tentano di affittare regalando mesi di pigione o proponendo di versare la caparra a rate'. Ma c'è di più ai suoi occhi. Nonostante, si osserva, la posizione non sia 'proprio paradisiaca', si vorrebbe far passare lo stabile 'per un complesso a vocazione turistico/congressuale'. L'obiettivo? Sostanzialmente 'ottenere, in virtù di un articolo delle Norme di applicazione del Piano regolatore, un bonus del 20 per cento sulla superficie utile lorda'. Senza contare che si prospetta la creazione di un 'parco principale'. Il che, incalza l'AlternativA, fa sorridere chi conosce quel terreno, 'come fosse una superficie di grandi dimensioni (il parco 'secondario' sarebbe realizzato sul tetto)'. Tanto più, si richiama, che 'per far spazio all’edificio dovrebbero inoltre essere abbattuti numerosi alberi'.

A questo punto si fa fiducia all'autorità cittadina. 'Confidiamo - si conclude - che il Municipio voglia affrontare con grande attenzione e sensibilità l’esame di questa e di altre domande di costruzione dal carattere speculativo: di appartamenti vuoti (quando addirittura mai ultimati) ce ne sono abbastanza a Mendrisio'.

© Regiopress, All rights reserved