laRegione
Nuovo abbonamento
L'insediamento di Francesca Luisoni (Ppd) (foto Ti-Press/Gianinazzi)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
6 ore
Gordola, ritrovato dopo 8 giorni il 34enne disperso
Era scomparso il 3 luglio sui Monti di Motti. L'uomo era caduto in una zona impervia. Ha riportato ferite gravi.
Gallery
Mendrisiotto
8 ore
Arzo: l'estrazione del marmo rischia di morire
Nel 2017 avevano ridato vita all'attività, lÎ alle cave. Adesso il blocco delle esportazioni li ha messi terra. 'Se non arrivano commesse, chiudiamo'
Ticino
10 ore
La terra trema nel Sopraceneri
La scossa tellurica, di magnitudo contenuta (2,9), è stata avvertita dalla popolazione del Bellinzonese
Mendrisiotto
10 ore
Il Mendrisiotto vuole far fermare i treni InterCity
Lanciata una petizione popolare (online) per scongiurare i piani dell'orario 2021, che 'stoppano' i convogli a lunga percorrenza a Lugano
Grigioni
12 ore
Grigioni, oltre un centinaio di persone in quarantena
Diversi gli episodi che hanno portato alle misure, tra cui un bimbo positivo in un campo vacanza
Ticino
19 ore
A novant’anni dal volo antifascista su Milano
Bassanesi e Dolci raggiunta Milano da Lodrino incitarono gli italiani in piena dittatura a 'Insorgere! Risorgere!'
Bellinzonese
19 ore
Il Moesano pronto a investire nel Centro giovanile
Al vaglio dei legislativi il mandato di prestazione che permetterebbe di assumere una animatore retribuito e rendere 'itinerante' il luogo d'incontro di Roveredo
Locarnese
19 ore
Brissago, una mozione chiede di ampliare il Porto
Mentre proseguono i lavori del Centro servizi nautici, si attende di conoscere il destino di due grossi progetti privati. Il Municipio invita alla 'calma'
Mendrisio
19.01.2019 - 17:250

Prima donna in Municipio per la Città aggregata

L’ingresso di Francesca Luisoni segna un passaggio storico. È una prima che coincide con il cinquantesimo del diritto di voto

A ben vedere, lunedì sera, a essere visibilmente emozionati, lì nella sala del Municipio di Mendrisio, erano (quasi) più i suoi (ora) colleghi di esecutivo. Sul volto di Francesca Luisoni c’era piuttosto la consapevolezza delle responsabilità che l’attendono, ma soprattutto la voglia di cominciare la sua avventura dentro la proverbiale stanza dei bottoni. Del resto, per il capoluogo si può affermare (e senza retorica) che il momento sia davvero di quelli storici. Si dirà che, in fondo, per renderlo tale basterebbe l’ingresso di una donna in un esecutivo (non così frequente dalle nostre parti), ma stavolta c’è di più. A raccogliere il testimone (per il Ppd) da Piermaria Calderari non solo vi è, infatti, una esponente del cosiddetto gentil sesso, ma la prima municipale donna della Città aggregata. Non solo: con Francesca Luisoni adesso anche il quartiere di Ligornetto ha un suo rappresentante. Il che potrà contribuire a cementare l’identità della nuova Città. Nel frattempo, da subito ci si (ri)mette al lavoro (con l'avvenuta ridistribuzione dei dicasteri). Lunedì a Palazzo, in ogni caso, a testimoniare l’importanza dell’evento c’erano anche la banda e un pezzo di Ligornetto, oltre a tre ex sindaci – Carlo Croci di Mendrisio e Marco Pina e Fernando Caimi di Ligornetto – accanto a consiglieri comunali, familiari e amici. Un bel pubblico per un rito – l’insediamento di un municipale – che ha sempre la sua solennità. Certo è che da un anno a questa parte Mendrisio si sta quasi abituando ai cambiamenti: in pochi mesi la Città ha visto un nuovo sindaco (Samuele Cavadini) e altri due municipali (con Luisoni, Paolo Danielli). Quella che si concluderà nel 2020 è, come ha ricordato il sindaco Samuele Cavadini, la legislatura degli avvicendamenti. Ecco che per avere un Comune forte serve un Municipio compatto, è stato il viatico del giudice di pace, Giorgio Romano, nel consegnare le credenziali a Francesca Luisoni. Lei, la neomunicipale, è pronta. «Accetto la sfida con entusiasmo – ha confermato –. In questo anno vedrò di cogliere tutte le opportunità e le occasioni per lavorare assieme ai miei colleghi: questo è lo spirito con cui entro nell’esecutivo». Senza negare che l’intenzione è altresì quella di portare avanti il discorso delle donne nelle istituzioni. E i suoi compagni della sala municipale cosa si aspettano? «L’apporto di una sensibilità diversa – ha spiegato il sindaco –, oltre a competenza – dal 2004 è stata prima nel legislativo di Ligornetto, poi di Mendrisio – e le capacità di una persona qualificata».

© Regiopress, All rights reserved