Mendrisiotto
25.09.2018 - 13:490
Aggiornamento 17:21

Pizzamiglio, fermati in dogana con due boa nella borsa

Il fermo è avvenuto domenica. I due rettili – vivi e non dichiarati – erano trasportati da una famiglia che guidava targhe svizzere

Due boa nella borsa. Curioso ritrovamento domenica pomeriggio in un'auto con targhe svizzere. Una famiglia è stata fermata durante un controllo da parte dell'Amministrazione federale delle dogane e in una borsetta sono stati rinvenuti i due rettili, vivi e non dichiarati. Constrictor Imperator, per la precisione. Ad accorgersi della loro presenza, due cani delle guardie di confine: Jack e Oba. 

Il fermo è avvenuto al valico di Pizzamiglio. È stato contattato l'Ufficio della sicurezza alimentare e di veterinaria a Berna, che ha richiesto un deposito cauzionale. I serpenti sono stati lasciati in custodia alla persona fermata, senza però il diritto di poterne disporre.

Tags
pizzamiglio
due boa
boa
borsa
© Regiopress, All rights reserved