Mendrisiotto
05.10.2017 - 11:530
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:21

Chiasso, al via il rinnovo della stazione

Con un investimento di 245 milioni di CHF, lo scorso mese di settembre hanno preso il via i lavori di rinnovo ed ampliamento della stazione FFS di Chiasso Viaggiatori e Smistamento, al fine di adeguare la stessa ai futuri standard per i clienti del traffico merci e passeggeri. Il progetto rappresenta uno dei tasselli chiave in funzione della messa in esercizio della Galleria di base del Monte Ceneri. Una volta ultimati i lavori, la stazione offrirà alla clientela importanti vantaggi quali collegamenti più veloci e più frequenti, accessi ai treni facilitati e più comodi e l’abbattimento delle barriere architettoniche per i disabili.


L’asse nord-sud del San Gottardo è una delle tratte di transito alpino più importanti in Europa. Storicamente la stazione di Chiasso ha svolto il ruolo di porta d’entrata dall’Italia sull’asse nord-sud per i convogli merci e viaggiatori. I lavori iniziati lo scorso mese di settembre presso la stazione sono pertanto fondamentali per far sì che, in seguito all’aumento di traffico merci e passeggeri generato dall’apertura della galleria di base del San Gottardo e dalla futura galleria di base del Monte Ceneri, siano assicurati l’orario pianificato e la qualità del servizio alla clientela.

Numerosi gli interventi previsti, sia per i passeggeri che per i merci

I lavori infrastrutturali, che si concluderanno nel 2021, saranno a beneficio tanto del traffico passeggeri quanto del traffico merci. In particolare nell’ambito passeggeri sarà notevolmente aumentato il confort grazie a sistemi informativi di ultima generazione, oltre a nuovi arredi. I marciapiedi saranno rinnovati ed adattati agli odierni standard, così da renderli conformi alla legge per i disabili (LDis) con accesso ai treni senza ostacoli. Il marciapiede centrale sarà inoltre ampliato. Grazie all’innovativo sistema di transizione dinamica sui binari 2 e 3, i treni passeggeri potranno circolare senza doversi fermare. Ciò avrà effetti positivi sui tempi di percorrenza dei treni internazionali. Le pensiline saranno sostituite con strutture moderne, conformi allo standard FFS e, non da ultimo, sarà realizzato un nuovo sottopassaggio con accesso a Via Dünant, grazie al quale saranno collegati in modo più rapido il Quartiere Soldini e il centro città alla stazione.

Per quanto riguarda il traffico merci, cinque binari saranno allungati a 750 metri, così da aumentare la capacità, la flessibilità e la produttività dello scalo di Chiasso. Infine sarà completata l’elettrificazione dei binari presso il Fascio U per le partenze in direzione sud.

La stazione di Chiasso Viaggiatori sarà inoltre automatizzata e gestita dalla Centrale di Esercizio di Pollegio. Grazie ai sistemi di gestione e controllo ferroviario di ultima generazione, sarà aumentata la sicurezza della circolazione ferroviaria all’interno del nodo di Chiasso così come per il traffico internazionale.

Investimenti di rilievo e programmazione 

L’investimento stanziato per il pacchetto di misure ammonta a circa 245 milioni di franchi.

I lavori previsti sono suddivisi in cinque fasi distinte.

-01 aprile 2016-30 aprile2019: esecuzione nuovo apparecchio centrale elettronico

-11 settembre 2017-20 aprile 2018: esecuzione marciapiede lato fabbricato viaggiatori

-01 maggio 2018-31 luglio 2019: esecuzione marciapiede intermedio

-13 dicembre 2020: messa in servizio transizione dinamica

-01 maggio 2019-31 dicembre 2021: esecuzione nuovi binari 750 metri

Al fine di limitare i disagi per tutta la durata dei lavori saranno adottate misure di informazione e di supporto alla clientela. Nello specifico, in base all’avanzamento dei lavori sarà adattata la cartellonistica della stazione e nelle fasi critiche sarà presente del personale di accompagnamento delle FFS.

Tags
chiasso
traffico
passeggeri
merci
lavori
via
traffico merci
binari
viaggiatori
grazie
© Regiopress, All rights reserved