Davide Agosta
Chiasso
20.09.2016 - 07:000

'La Centrale per ora resta a Chiasso'. La Posta rassicura

Per ora la Centrale degli oggetti trovati (Cot) non lascerà Chiasso. Il servizio della Posta continuerà, quindi, a occupare gli uffici al secondo piano del palazzo del Gigante giallo che affaccia su piazza Indipendenza. Sino a quando? Rispondere a questo interrogativo appare, oggi, più difficile. Ciò che conta, in ogni caso, è che dall’azienda si rassicura. Quanto basta per permettere alla decina di dipendenti della Cot (e non solo) di tirare il proverbiale sospiro di sollievo. Il Ticino, insomma, si tiene stretti Centrale e posti di lavoro. Gli stessi che, del resto, aveva conquistato, una ventina di anni fa, al tavolo delle trattative con i vertici dell’azienda. È qui, dalla città di confine, che si va alla ricerca dei destinatari di lettere, pacchi e persino chiavi smarrite lungo il cammino postale e mai recapitati. Non a caso, il solo pensiero di perdere quello che rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per l’intera Svizzera, ieri ha spronato il Municipio chiassese a decidere di scrivere alla direzione della Posta per esternare i suoi timori. «In veste ufficiale, al momento, non vi sono né idee, né progetti di spostamento», ci conferma Giacomo Pelazzi della Comunicazione Rete postale sud. L’orizzonte temporale va al di là della fine dell’anno, dunque? «La Centrale rimarrà a Chiasso a medio termine», precisa.

Potrebbe interessarti anche
Tags
centrale
chiasso
posta
© Regiopress, All rights reserved