laRegione
Nuovo abbonamento
confermato-alla-foce-su-prenotazione-300-al-massimo
Cambia tutto alla Foce del Cassarate tranne il bel contesto (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
25 min

'Copertura telefonica insufficiente in Val Pontirone'

Due consiglieri comunali Plr interpellano il Municipio di Biasca, chiedendo anche aggiornamenti sulla frana di Biborgo
Luganese
35 min

Artisti dal Ceresio alla Moravia: conferenza a Curio

L'evento è organizzato dall'Associazione storici dell'arte della Svizzera italiana e si terrà al Museo etnografico il 22 agosto
Luganese
1 ora

Rock&Roll Waves: radio, musica e navigazione sul Ceresio

Radio Morcote International farà rivivere i fasti delle radio pirata inglesi anni Sessanta in una serata speciale sabato 22 agosto
Ticino
1 ora

Operazione Imponimento, convalida di arresto per 4 svizzeri

L'ordinanza di custodia cautelare, firmata ieri dall'Antimafia di Catanzaro, riguarda 75 indagati: fra questi anche il luganese.
Locarnese
1 ora

Elisarion a Minusio, ultimi giorni della mostra di Tallone

Al centro culturale lavori da settembre, ma la programmazione continuerà fuori sede
Locarnese
2 ore

Poncione di Braga, mezzo secolo in capanna

Il rifugio fu costruito in tre anni da alcuni volontari. Poi è passato all'Utoe di Locarno, che lo ha ampliato
Luganese
2 ore

Collina d'Oro, da lunedì sport gratis per i domiciliati

Yoga, allenamenti intensivi, pilates, percorsi vita e presto corsi di Mountain Bike: il Comun crea 'Gazebo Sport', aperto a tutti ma gratis per i locali
Mendrisiotto
2 ore

Un InterCity per il Mendrisiotto: chiesto supporto ai politici

Sulla scia della petizione il gran consigliere Massimiliano Robbiani coinvolge Comuni e parlamento per fare squadra
Luganese
16.07.2020 - 15:380
Aggiornamento : 17:33

Confermato: alla Foce su prenotazione, 300 al massimo

A partire dalle 20.30 di stasera, e per le sere fino a sabato, ci saranno un'animazione musicale e un food truck per la distribuzione di bevande

Food truck, animazione musicale con dj, prenotazione tramite app. Cambia tutto alla Foce del Cassarate a Lugano. Tutto, tranne il bel contesto. Come anticipato settimana scorsa, il Municipio di Lugano conferma le misure per una fruizione sostenibile dell'ambito luogo di relax. Almeno per questo weekend, dopo lo scorso di chiusura.

Nello specifico, a partire dalle 20.30 di stasera – così come dalla stessa ora di domani e sabato e sempre fino all'1 – la Foce sarà sbarrata e accessibile solamente prenotando sul portale www.prenota.lugano.ch (o sulla relativa app). Gli avventori saranno muniti di braccialetto e il massimo di persone permesse saranno 200 o 300, a seconda rispettivamente se saranno unicamente aperte le buvette degli esercizi pubblici presenti o il food truck (come durante questo weekend). 

Una decisione, quella di chiudere, arrivata dopo i vandalismi durati settimane, e le relative polemiche. Polemiche che non si sono sopite negli ultimi giorni, ma la chiusura è necessaria anche per motivi sanitari ha ribadito il sindaco, anche per garantire la tracciabilità richiesta dalle normative Covid-19. « È un bel segnale appropriarsi di nuovo di uno spazio pubblico dopo la chiusura del weekend scorso – valuta il capodicastero Eventi Roberto Badaracco –. È una soluzione ancora work in progress, transitoria».

Alla Foce non si potrà accedere con bevande alcoliche, in quanto fra i problemi principali precedentemente riscontrati figurano effettivamente il littering dovuto a bottiglie rotti e vetri sparsi. A rifornire di bevande alcoliche chi lo verrà ci sarà il food truck, con un limite però: i food truck sono sottoposti alla Legge sull'apertura dei negozi e non a quella sugli esercizi pubblici e quindi potranno vendere bevande alcoliche solo fino alle 21 stasera, le 19 domani, le 18.30 sabato e le 18 fino a domenica. Per il resto, il food truck sarà presente fino alle 22.30 per tutte le altre esigenze.

Una soluzione come detto transitoria, nell'attesa di trovarne una definitiva. «In questa fase stiamo ancora studiando se poter coinvolgere gli esercenti della Foce, non abbiamo ancora affinato tutti i dettagli, stiamo ancora studiando la problematica», spiega Badaracco. L'obiettivo infatti sarebbe fissare due buvette che permetteranno di avere 100 avventori a testa. 

© Regiopress, All rights reserved