laRegione
Nuovo abbonamento
vezia-non-passa-a-sorpresa-la-residenza-per-la-terza-eta
Il progetto dello studio Architetti Tibiletti Associati
ULTIME NOTIZIE Cantone
foto
Luganese
2 ore

Quattro veicoli in fiamme a Gandria, un arresto

Poco dopo l'una di notte le guardie di confine sono intervenute per spegnere un principio d'incendio. Arrestato un 24enne italiano, si teme il dolo
Locarnese
2 ore

Aeroporto, 'luci' della pista accese correttamente

La risposta dei responsabili dello scalo alle affermazioni, critiche, contenute nell'interpellanza del consigliere nazionale Bruno Storni al Consiglio federale
Luganese
4 ore

Giorno 9, la tappa più breve ma tabella di marcia 'messa bene'

Per Soccorso Cresta e il figlio Gabriele percorsi sotto un gran caldo 41,68 chilometri fra Rimini e Pesaro.
Mendrisiotto
8 ore

InterCity, il Mendrisiotto fuori gioco fin dal 2009

L'Ufficio federale dei trasporti risponde alle rivendicazioni del Distretto: 'Tocca al Cantone cambiare idea, inserendo la regione fra gli agglomerati da collegare'
Ticino
8 ore

'Lega identitaria, non a rimorchio dell'Udc'

Chiesa verso la presidenza democentrista, Foletti:'Area di destra rafforzata'. Quadri: 'Il nostro futuro dipende solo da noi'. Censi: 'Occhio alla nostra storia'
Luganese
8 ore

Stelle cadenti, l'Osservatorio del Lema anticipa San Lorenzo

All'Osservatorio astronomico questa sera l'associazione Le Pleiadi apre la possibilità di gettare uno sguardo al firmamento e alla costellazione di Perseo
Ticino
17 ore

Andrea Pronzini capo del Centro di formazione di polizia

Coordinerà le attività di selezione dei candidati aspiranti agenti. Subentra a Manuela Romanelli Nicoli
Luganese
18 ore

Gandria e Morcote, aumentano le corse in battello

La Società di navigazione ha potenziato l'offerta pomeridiana
Bellinzonese
19 ore

Nessun complotto: costrinse la figliastra a fare sesso

La Corte di appello conferma la sentenza emessa in primo grado: il 69enne della regione è colpevole di violenza carnale. Dovrà scontare cinque anni di carcere.
Luganese
19 ore

Tram Treno, le associazioni ambientaliste: si deve fare di più

I tre sodalizi chiedono al progetto del Dipartimento del territorio: riassetto dello snodo di Cavezzolo e mantenimento della linea di collina
Luganese
20 ore

I City Angels di Lugano distribuiranno 4000 mascherine gratis

Iniziativa di aiuto per combattere la pandemia, grazie al sostegno di due società ticinesi
Ticino
20 ore

Tutti i controlli radar della prossima settimana

Ecco l'elenco completo delle località in cui verranno svolti dei controlli della velocità mobili e semi-stazionari
Luganese
21 ore

Balneabili le acque di Porto Ceresio

Soddisfatta la sindaca, Jenny Santi che negli ultimi mesi era stata presa di mira da minoranza e ambientalisti
Bellinzonese
21 ore

Corbaro ritrova la libertà all'ombra del Castello di Cima

Il gufo, trovato dalla Spab con un'ala spezzata e curato dallo studio medico Keller e Pedretti, è tornato a volare nel bosco sovrastante la Turrita
Luganese
10.07.2020 - 06:000

Vezia: non passa (a sorpresa) la residenza per la terza età

Dopo un iter lungo e condiviso, ma segnato da un ricorso, il legislativo non ha approvato il progetto da 34 appartamenti per anziani autosufficienti di Aila

Due voti. Tanto è stato lo scarto, al Consiglio comunale di Vezia del 18 giugno scorso, per raggiungere il quorum necessario affinché passasse il messaggio per la variante di Piano regolatore (Pr) 'Parco Morosini'. Non una variante qualsiasi, in quanto indispensabile per l'edificazione di una struttura da 34 appartamenti a pigione moderata per anziani autosufficienti. Un progetto promosso da Aila (Associazione italiani di Lugano per gli anziani), con già alle spalle un iter importante e che ora di fatto si ferma.

La residenza nell'estremità nord di Parco Morosini

«È un'assurdità, sono stupito e anche arrabbiato per quanto successo», ci dice il capodicastero Sistemazione territorio, protezione dell'ambiente ed evoluzione sostenibile Marco Zanetti (Ps). Il progetto ha oltre un lustro di vita. A idearlo è stata Aila, proprietaria del terreno: un parco incuneato fra la settecentesca Villa Negroni, sede del Centro di studi bancari, e la trafficata strada Cantonale. Una piccola oasi di verde, che Aila ha pensato di riqualificare progettando una residenza con tre piani di appartamenti a pigione moderata – tratto che distingue la struttura da altre simili rivolte ad anziani, spesso ad alto standing –, con attività ricreative, sociali e sanitarie al pianterreno. E un parco, in gran parte protetto: i patrimoni arboreo e architettonico sono considerati monumenti di importanza cantonale. La residenza si troverebbe all'estremità settentrionale dell'area verde e per ottimizzare l'investimento è stata richiesta la variante di Pr. Attualmente, infatti, si tratta parzialmente di zona residenziale semi-intensiva R3 e in parte mista RAr3. Si vorrebbero invece sostituirle da un'unica zona speciale, con un incremento dell'indice di sfruttamento della superficie utile lorda dello 0,5 e dell'indice di occupazione del 5%.

Prima il ricorso, poi la spaccatura in Consiglio comunale

Presentata in una serata pubblica e approvata dai competenti uffici cantonali, la variante è stata in un primo momento adottata dal Cc nel dicembre del 2018, già allora però con una maggioranza risicata che lasciava intuire gli sviluppi: 16 favorevoli, 2 contrari e 7 astenuti. A complicare le cose, in prima battuta un ricorso inoltrato da dei vicini e andato a segno: il Consiglio di Stato ha annullato la risoluzione legislativa a causa di un vizio di forma procedurale. Credendo nel progetto da 12 milioni di franchi – interamente a carico di Aila –, l'esecutivo invece di impugnare la decisione governativa ha preferito riproporre la variante al Cc con un nuovo messaggio. Ma l'opposizione nel frattempo è montata e il quorum (13) non è stato raggiunto: i favorevoli sono stati 11, i contrari 8 e gli astenuti 4. La spaccatura è anche politica. In primo luogo nella Sinistra: Socialisti, Verdi e Indipendenti (Svi) a Vezia fanno gruppo – dalla prossima legislatura non sarà più così –, ma mentre i socialisti hanno sostenuto il progetto, gli altri lo hanno bocciato. A favore l'Apd (Alternativa popolare democratica), la formazione del sindaco Bruno Ongaro, spaccati invece i liberali-radicali: gli astenuti provengono dalle loro fila. Contrario infine il gruppo Lega, Udc e Indipendenti.

I contrari: 'Indici edificabili raddoppiati su richiesta di privati'

Ma perché la residenza Morosini suscita mal di pancia? L'abbiamo chiesto al consigliere comunale ecologista Massimo Collura. «Non siamo critici tanto verso il progetto in sé, quanto sui principi della variante. Ci viene chiesto di modificare delle regole di Pr, di raddoppiare gli indici edificabili sulla base di una richiesta del committente, ma il nostro ruolo è quello di garantire che gli interessi pubblici vadano rispettati. È vero che è un'associazione di diritto pubblico, ma pur sempre privata. Inoltre, come Commissione edilizia abbiamo chiesto che venissero inserite una priorità di accesso alla residenza per i cittadini di Vezia e l'impegno da parte di Aila nella manutenzione del parco».

Il Municipio: 'Progetto di interesse pubblico'

Accuse rispedite però al mittente da Zanetti. «Intanto Aila già oggi si occupa della manutenzione del parco (che resterebbe accessibile a tutti e in virtù dei vincoli non sarebbe possibile tagliare piante, ndr) e c'era una lettera d'intenti anche per la priorità ai residenti. Riguardo agli indici edificabili, trattandosi di un bel progetto di interesse pubblico, il suggerimento di aumentarli è arrivato anche dal Cantone». Non siamo purtroppo riusciti a raccogliere la reazione di Aila, ma la questione rimane in sospeso: e ora? «Potremmo tornare con un terzo messaggio in Cc oppure l'Aila potrebbe proporre qualcosa di diverso. Sarebbe un peccato però, perché il progetto è moderno ed equilibrato».

© Regiopress, All rights reserved