Tutt'altro che nulla l'alcolemia dell'agente della cantonale fermato ©Ti-Press
Luganese
16.07.2019 - 15:180
Aggiornamento : 16:35

Agenti lasciarono guidare un collega ubriaco, rinviati a giudizio

Favoreggiamento e abuso di autorità sono le ipotesi di reato formulate nei confronti di due poliziotti, contro cui sono stati emanati due decreti d'accusa

Il procuratore generale Andrea Pagani ha emanato due decreti d'accusa – con rinvio a giudizio dinnanzi a una corte delle assise correzionali in caso di opposizioni – nei confronti di due agenti delle polizie intercomunali di Malcantone Est e Malcantone Ovest. Lo fa sapere, per mezzo di un comunicato, il Ministero pubblico del Cantone.

Al centro del procedimento penale ci sono i fatto avvenuti in territorio di Croglio lo scorso 26 ottobre, quando a un agente della Polizia cantonale (in quel momento non in servizio e che si trovava alla guida di una vettura in abiti civili) venne riscontrato un tasso alcolemico superiore al consentito: caso sollevato e trattato dal portale online tio.ch.

Le ipotesi di reato nei confronti dei due agenti delle polizie comunali sono quelle di favoreggiamento e abuso di autorità. Questo per aver omesso di predisporre l'avvio di un procedimento penale per infrazione alla Legge sulla circolazione stradale nei confronti del conducente. Non saranno rilasciate ulteriori informazioni.

Potrebbe interessarti anche
Tags
confronti
agenti
confronti due
giudizio
© Regiopress, All rights reserved