Luganese
03.02.2019 - 17:030

Stazione Ffs a Lugano, divide il numero di posteggi

Domani il legislativo vota il credito di progettazione. Solo il Ps sostiene il messaggio di Città e Cantone. Contrari Lega, Plr, Ppd e Udc

Un nuovo autosilo da 250 posteggi, (225 pubblici, 25 privati) come chiesto dal Municipio e dal rapporto di minoranza della Gestione firmato dai membri Ps, oppure da 400 come vuole la maggioranza della commissione (ora sono circa 430)? La questione sarà messa ai voti nella seduta di Consiglio comunale di Lugano in programma domani sera. All’ordine del giorno c’è infatti il credito di 544’000 franchi, quale partecipazione all’aggiornamento del credito cantonale per l'elaborazione del progetto definitivo della prima fase della realizzazione delle infrastrutture viarie del nodo intermodale della Stazione di Lugano.

La maggioranza della Gestione ha espresso non poche perplessità in merito, siccome non risulta essere così scontato che i futuri posteggi sull’area delle Ffs vengano usati solo e soltanto da chi viaggia in treno. Vorrebbe che tali parcheggi possano anche in futuro essere utilizzati da utenti che desiderano scendere in centro o recarsi a Besso. Alla luce dei problemi creati dal piano viario in città, dove i commerci sono sotto pressione, la maggioranza spingerà stasera il Municipio a trovare una soluzione di compromesso con Ffs e Cantone per giungere a un numero di 400 posteggi, duecento in meno di quanto era previsto nel progetto di massima risalente però al 2005.

Nel frattempo, alcuni scenari sono stati modificati così come le strategie e le condizioni quadro. Sono questi ultimi gli aspetti che hanno indotto le commissarie socialiste Simona Buri e Nina Pusterla a sostenere l’impostazione dell’esecutivo basata anche sull’esito dello studio Comal su “Dimensionamento dei parcheggi alla stazione Ffs di Lugano” del 2015. Uno studio secondo cui l’offerta di posteggi nel comparto dovrebbe situarsi tra un minimo di 170 e un massimo di 290 posti.

Per la minoranza, oltre a essere in contraddizione con la maggior connettività del nodo intermodale, il potenziamento del trasporto pubblico è molto più importante che la garanzia di poter raggiungere in auto la stazione e trovarvi poi un posteggio per proseguire il viaggio in treno. Senza contare che il costo maggioritario, tutto a carico della Città, per mantenere dell’attuale numero di stalli sarebbe irragionevole e quantomai salato: ogni posteggio nel nuovo autosilo costa infatti circa 120’000 franchi, in tutto la cifra supera i 7 milioni.

Potrebbe interessarti anche
Tags
posteggi
lugano
ffs
maggioranza
credito
città
stazione ffs
© Regiopress, All rights reserved