Luganese
03.10.2018 - 10:590

Bloccata sul treno, aveva 100mila franchi in una calza

Rinviata a giudizio, alle Correzionali di Lugano, una 24enne francese. L'ipotesi di reato nei suoi confronti è quella di riciclaggio di denaro

Il Ministero pubblico comunica che la Procuratrice pubblica capo Fiorenza Bergomi ha rinviato a giudizio, dinanzi alla Corte delle assise Correzionali di Lugano, una 24enne cittadina francese residente in Francia.  La giovane era stata fermata il 9 maggio 2017 durante un controllo delle Guardie di confine alla stazione di Chiasso. Proveniente da Lugano in treno, era stata trovata in possesso di 100 mila franchi, custoditi all'interno di una calza e celati sotto la gonna. In base alle ricostruzioni, l'importo le era stato affidato poco prima in contanti per essere trasportato in territorio italiano, dietro compenso. L'ipotesi di reato nei suoi confronti è quella di riciclaggio di denaro, per aver compiuto atti suscettibili di vanificare l'accertamento dell'origine, il ritrovamento o la confisca di valori patrimoniali, sapendo o dovendo presumere che provenivano da un crimine, verosimilmente una truffa del genere "reap deal" o un furto aggravato.

© Regiopress, All rights reserved