Ti-Press
Luganese
04.09.2018 - 18:010

Lugano, in vendita la 'vecchia' culla Arnaboldi

Sei milioni di franchi è l'offerta minima per acquisire lo stabile. Motivi economici all'origine della drastica decisione presa dalla fondazione.

Sei milioni di franchi: è la base di offerta minima che dovranno presentare gli interessati ad acquistare l’immobile che ha ospitato fino a una trentina di anni fa la culla Arnaboldi a Molino Nuovo. Il concorso pubblico di vendita è stato pubblicato sul Foglio ufficiale di ieri. Le offerte sono da presentare entro venerdì 19 ottobre alle 17, in busta chiusa e per iscritto allo studio del notaio Alfio Mazzola.

Si tratta di un pezzo di storia locale. L’asilo ha ben 110 anni. I coniugi Arnaboldi avviarono il progetto nel 1907 concretizzato nell’anno successivo.Come si è giunti alla decisione di vendere il sedime? «La vendita è dettata da ragioni economiche scelte proprio per consentire la continuazione dell’attività dell’asilo,spero il più a lungo possibile – risponde Marco Schiavi, presidente del Consiglio di fondazione Asilo di maternità Vincenzo Arnaboldi –. Dopo il cambiamento della legge sulla famiglie, entrata in vigore nel 2007, non abbiamo fatto altro che registrare bilanci in rosso. Nonostante i vari risparmi e i tentativi di farci bastare i contributi cantonali e comunali, a malincuore la fondazione ha deciso di cedere un bene prezioso storicamente».

L’attività del centro Infanzia Arnaboldi in via Ronchi a Molino Nuovo continua. Ancora Schiavi: «Dovessero, come è stato promesso più volte, modificare i sussidi per aiutare le fondazioni come la nostra – sono sei gli asili storici in Ticino, tutti nelle stesse difficoltà economiche – noi potremmo avere i bilanci non così in rosso e non dovremmo reperire soldi per poter far funzionare l’attività dell’asilo».

Tags
arnaboldi
vendita
culla arnaboldi
culla
fondazione
asilo
attività
© Regiopress, All rights reserved