Anche i bimbi in campo (Ti-Press)
Luganese
10.08.2018 - 10:360
Aggiornamento 12:01

Campione, il 'passo indietro' auspicato dalla Lega

Nelle parole del sottosegretario Candiani, l'invito diretto a sindaco e giunta. Per il vice sindaco Balsamo 'la responsabilità è dei leghisti'

"Non possiamo sostituirci agli amministratori locali, non abbiamo autorità diretta, per questo è auspicabile un passo indietro dei rappresentanti comunali". Così alla Provincia di Como Stefano Candiani, ex sindaco di Tradate, sottosegretario leghista al ministero dell'Interno che invita il sindaco Roberto Salmoiraghi e relativa giunta a 'defilarsi', dichiarando finiti i tempi dei salvataggi milionari.

Gli fa eco in vice sindaco di Campione Alfio Balsamo, rimandando la situazione debitoria "ai tanti ex presidenti del Casinò, per buona parte di nomina leghista" e ribadendo che dall'insediamento della nuova giunta in avanti non è stato speso "nemmeno un centesimo".

"Il Ministero dell'Interno sta seguendo scrupolosamente il caso", dichiara il sottosegretario agli Interni Nicola Molteni, riportando l'intenzione di trovare soluzioni "serie e definitive e non misure tampone come già se ne sono viste in passato".

Un passo indietro chiesto anche da Sas

"Purtroppo, con la riapertura del Casinó impedita dalla legge Madia, l’unica soluzione per evitare il fallimento non solo del Casinó, ma dell’intero Paese, non può che arrivare dalla Politica", si legge nel comunicato di Sas (Sezione aziendale sindacale/Fisascat Cisl Casinò di Campione), aperto da un pensiero alle "600 famiglie rimaste senza reddito" e all'esodo di clienti "dirottati verso le vicine Mendrisio e Lugano".

Sas rimarca i segnali "negativi pervenuti dalla Politica,  partire dalla bocciatura del piano di ristrutturazione del debito ad opera del commissario liquidatore, fino alle porte chiuse che ha trovato il Sindaco nella purtroppo infruttuosa spedizione romana", sperando come unica soluzione possibile in un "eventuale Commissario Prefettizio di emanazione ministeriale, consenta al governo di dare a Campione d’Italia la fiducia che merita attraverso un risolutivo intervento legislativo".

Da qui l'invito alla giunta attuale affinché "non aspetti l’annunciata impossibilità di chiudere il bilancio, ma faccia fin da subito un passo indietro finalizzato a dare una speranza a Campione d’Italia".

Potrebbe interessarti anche
Tags
sindaco
passo
passo indietro
© Regiopress, All rights reserved