Gabriele Putzu
Luganese
05.12.2017 - 16:480

Sorpassi nel San Gottardo e inseguimento con la Polizia cantonale: condannato in Ticino, il 'pirata' finirà dietro le sbarre in Germania

Christian R. dovrà scontare la pena: 30 mesi di carcere, 12 dei quali da trascorrere dietro le sbarre. Lo ha deciso la Procura di Stoccarda, come riferisce il portale tio.ch.

Chi è Christian R.? Il 42enne pirata della strada che si rese protagonista di una decina si sorpassi nella galleria autostradale del San Gottardo, prima di farsi inseguire dalla Polizia cantonale.

Era stato condannato quasi dieci mesi fa in contumacia alle Assise criminali di Lugano. Ma il rischio che il tedesco riuscisse ad evitare la propria condanna era concreto, considerato che la Germania non è solita estradare i propri cittadini. 

Le uniche conseguenze certe – ricorda ancora il portale – erano la confisca della sua BMW Z4 e il divieto di mettere nuovamente piede sul suolo elvetico. Misura, quest’ultima, che il 42enne aveva sbeffeggiato dichiarando «di aver già visto tutto in Svizzera e di non aver quindi bisogno di tornarci».

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
pirata
sbarre
gottardo
r
polizia
san
sorpassi
germania
san gottardo
© Regiopress, All rights reserved