Pablo Gianinazzi
Luganese
10.11.2016 - 11:110

La Guardia di Finanza di Varese sequestra a un pregiudicato 364mila euro in contanti

Nel corso dell'attività di vigilanza doganale dei confini terrestri italo-svizzeri, mirata al contrasto dei traffici illeciti, al fine di reprimere ogni forma di illecito economico-finanziario e di garantire un presidio di sicurezza per i cittadini, i militari della Compagnia di Luino, nel territorio del Comune di Cremenaga e Luino, nei giorni scorsi, hanno fermato e sottoposto a controllo un cittadino italiano di anni 43, residente a Luino, a bordo di una AUDI modello A5 con targa italiana. I crescenti segni di nervosismo del soggetto fermato e taluni profili investigativi, inducevano i finanzieri – attenti ad ogni dinamica relativa alla criminalità economica e finanziaria – a sottoporre a un più accurato controllo il cittadino italiano e la propria autovettura. Al termine dei preliminari accertamenti, effettuati anche a mezzo delle banche dati a disposizione del Corpo, è emerso che il soggetto non risultava aver mai presentato alcuna dichiarazione fiscale. Gli ulteriori approfondimenti investigativi hanno permesso di rilevare che lo stesso era un pregiudicato, gravato da numerosi precedenti di polizia per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Tenuto conto dell’esito delle preliminari attività espletate, i Finanzieri hanno effettuato un approfondito controllo sull’auto e sul bagaglio al seguito del soggetto, che permettevano di rinvenire diverse mazzette di banconote incellofanate e detenute in una borsa portadocumenti e sulla persona, per le quali il soggetto sottoposto a controllo non è stato in grado di dimostrarne la provenienza. Gli ulteriori accertamenti, eseguiti mediante l’esecuzione di perquisizioni ed ispezioni, permettevano di rinvenire, nascosta all’interno di un borsone custodito nel bagagliaio un’ulteriore borsa di carta contenente due involucri, ben incellofanati, all’interno dei quali erano celate altre mazzette di banconote di diverso taglio, nonché ulteriori banconote occultate in un’intercapedine della carrozzeria realizzata tra il vano portabagagli ed il lunotto posteriore, per un totale complessivo di circa 364.000,00 euro. A fronte di tale quadro probatorio, ulteriormente avallato dalla sproporzione patrimoniale e reddituale del soggetto, si è proceduto al sequestro del denaro rinvenuto, dell’autovettura utilizzata per l’occultamento ed alla denuncia, alla Procura della Repubblica di Varese dell'uomo per il reato di ricettazione con la contestuale richiesta di emissione di un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla successiva confisca per sproporzione di beni, da eseguire nei confronti di soggetti condannati in via definitiva per reati di particolare gravità. L’azione della Guardia di Finanza, mirata all’aggressione dei patrimoni illeciti, consente di colpire le organizzazioni criminali nel cuore dei propri interessi economici, patrimoniali e imprenditoriali e di restituire alla collettività i beni accumulati per finalità sociali.

Tags
soggetto
controllo
banconote
luino
varese
finanza
guardia
© Regiopress, All rights reserved