Benedetto Galli
Capriasca
05.09.2016 - 19:320
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:11

Dal Ps di Capriasca solidarietà a Lisa Bosia Mirra

“Chi salva una vita, salva il mondo intero”: citano il Talmut babilonese alcuni rappresentanti socialisti di Capriasca. Un modo per esprimere sostegno e solidarietà a Lisa Bosia Mirra, finita nei guai con la giustizia, nei giorni scorsi, per aver aiutato quattro migranti a valicare il confine italo–svizzero. “Esprimiamo solidarietà a Lisa Bosia Mirra per i fatti avvenuti giovedì 1° settembre. Condividiamo i principi umanitari sui cui si è basata la sua azione a sostegno dei migranti minorenni. In un periodo particolarmente difficile e di grande indifferenza, queste iniziative sono da lodare e non da strumentalizzare contro le popolazioni in difficoltà, che scappano dalle guerre, dalle ingiustizie e dalle torture”. I socialisti chiedono: “Cos’è più giusto, aderire a un sistema anche quando agisce in modo non condivisibile o dare voce al dissenso?” auspicando “maggiore apertura e sensibilità da parte della classe politica e dalla popolazione ticinese nell’affrontare la problematica dei migranti”.

© Regiopress, All rights reserved