laRegione
Nuovo abbonamento
locarno-la-polizia-in-piazza
Ti-Press
Locarnese
13.08.2020 - 15:360
Aggiornamento : 18:24

Locarno, la Polizia in piazza

Torna l'iniziativa che vuole rafforzare il concetto di prossimità territoriale

Nell’intento di rafforzare il concetto di prossimità territoriale, dal prossimo 17 agosto sino al 13 settembre la Città di Locarno ripropone l’iniziativa “La Polizia in piazza”, una campagna itinerante per incontrare i propri cittadini e quelli dei Comuni convenzionati.

Il municipale e capo del Dicastero sicurezza Niccolò Salvioni specifica lo scopo di questa operazione: «Conoscere le forze di polizia e beneficiare di una collaborazione nata lontano da situazioni di urgenza o di mantenimento dell’ordine pubblico, permette alla popolazione di vedere ogni agente come l'alleato che è, e alla polizia stessa di operare in condizioni informative ottimali».
Popolazione e Polizia, si legge nella nota inviata ai media, “rappresentano una risorsa efficace, l’una nei confronti dell’altra, soprattutto per un servizio locale che mira a un’applicazione pragmatica del concetto di Community policing. In questo contesto, la collaborazione non è solo un auspicio, ma diventa un elemento indispensabile per conoscere ulteriormente il territorio e stabilire un dialogo con i suoi abitanti, come pure per anticipare il più possibile eventuali problematiche legate alla sicurezza”.

L’iniziativa Polizia in piazza, riproposta dal prossimo 17 agosto sino al 13 settembre, permetterà quindi alla popolazione d'incontrare agenti e assistenti nelle piazze di casa propria, grazie a un itinerario che porterà un furgone speciale a fare tappa nei quartieri di Locarno e nei Comuni convenzionati. Ovvero: Avegno, Cevio, Cugnasco, Gordevio, Lavizzara, Locarno, Maggia, Mergoscia, Orselina, Terre di Pedemonte e Vergeletto
“Con un’accresciuta attenzione alle disposizioni sanitarie attualmente in vigore per limitare la diffusione del coronavirus sul territorio cantonale – termina la nota stampa –, il Comando invita gli interessati a partecipare a tali incontri, che costituiranno la perfetta occasione per porre domande, soddisfare curiosità o chiarire particolari dubbi. Saranno pure messi a disposizione alcuni opuscoli informativi su tematiche d’attualità nell’ambito della sicurezza”.

 polizia 
 prossimità 
© Regiopress, All rights reserved