laRegione
Nuovo abbonamento
locarno-bracconiere-per-due-anni-senza-patente
Locarnese
25.06.2020 - 17:190
Aggiornamento : 17:55

Locarno, bracconiere per due anni senza patente

La pena inflitta ieri dalla Pretura penale di Bellinzona a un sessantenne cacciatore della regione per aver abbattuto un numero non autorizzato di marmotte

Due anni senza patente; una multa salata; il rimborso delle spese giudiziarie e pure il risarcimento, al Cantone, degli animali (marmotte nella fattispecie) uccisi oltre il numero consentito. È la pena inflitta ieri dal giudice Marco Kraushaar a un sessantenne cacciatore del Locarnese, recidivo, comparso alla sbarra alla Pretura penale di Bellinzona. L'uomo, che in passato ha rivestito pure cariche pubbliche in seno a enti e consorzi, si era opposto al decreto d'accusa che chiedeva, per lui, tre anni senza licenza di caccia. I fatti risalgono all'autunno dello scorso anno. Il sessantenne, che ha agito da solo, durante alcune battute di caccia nell'alta Valle di Peccia aveva sparato e ucciso un numero di marmotte superiore al consentito, cercando poi di dissimularle. Durante un controllo, tuttavia, i guardiacaccia l'avevano scoperto in flagranza di reato e denunciato.

© Regiopress, All rights reserved