Locarnese
27.08.2019 - 14:400

Nel Gambarogno i rifiuti si tingono d'azzurro

Il 1° settembre il Comune introduce il sacco a pagamento pari a 95 centesimi (il minimo fissato dal Consiglio di Stato) per quello di 35 litri

Anche il Comune di Gambarogno introduce il sistema tariffale per la raccolta dei rifiuti solidi urbani (Rsu) con tassa sul sacco. La novità entrerà in vigore il 1° settembre con l'obbligo di utilizzare i nuovi sacchi ufficiali, di colore azzurro, che  possono essere acquistati rivolgendosi ai servizi finanziari comunali e allo sportello comunale di Contone, come pure in diversi punti vendita autorizzati sparsi sul territorio comunale. Il sacco da 35 litri costerà 95 centesimi, che è il prezzo minimo stabilito dal Consiglio di Stato. Con questo sistema il Municipio, oltre che adeguarsi alle disposizioni cantonali e federali, mira a diminuire i quantitativi smaltiti annualmente, incentivare la separazione dei rifiuti e limitare gli abusi. Si auspica in tal modo di diminuire anche i costi annuali a carico della comunità per questo servizio che ammontano oggi a oltre 1,7 milioni di franchi. L’informazione è stata data in modo capillare ai cittadini, i quali hanno la possibilità di consultare le novità e le direttive sul sito web ufficiale www.gambarogno.ch. Saranno inoltre istituti servizi di informazione e sensibilizzazione per l’utenza sul corretto utilizzo dei numerosi ecocentri ed ecopunti presenti sul territorio, che dispongono di soluzioni per la raccolta differenziata di vetro, alluminio, latta, Pet, carta e rifiuti verdi. È stata pure implementata l’App gratuita “Junker”, disponibil che contiene utili informazioni per l’utenza nell’ambito della differenziazione dei rifiuti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved