Ti-Press
Locarnese
27.06.2019 - 14:490
Aggiornamento : 16:49

Trascinò un agente, tassista condannato a 7 mesi sospesi

Secondo la giudice Francesca Verda Chiocchetti vi è stata un'effettiva messa in pericolo della vita del poliziotto e l'imputato ne era consapevole

Sette mesi sospesi con la condizionale per un periodo di prova i due anni. È la pena inflitta al tassista che nel 2015 non si era fermato a un posto di blocco e ha trascinato un agente di polizia per diversi metri. Lo ha indicato oggi il 'Corriere del Ticino' online.

Secondo il sito del Cdt, la giudice Francesca Verda Chiocchetti ha motivato la sentenza con il fatto che "l’imputato era consapevole del rischio di un incidente mortale e poco importa se ha detto che quella non era la sua intenzione". Vi è quindi stata un'"effettiva messa in pericolo della vita del poliziotto".

Il procuratore pubblico Roberto Ruggeri, ieri, di fronte alle assise correzionali di Locarno (in Lugano), aveva chiesto 15 mesi sospesi per tre anni per il tassista. Ma all'imputato sono state concesse delle attenuanti: per due anni non ha potuto lavorare, perché privato della patente, e l'inchiesta ha violato il principio di celerità, precisa il Cdt. 

2 sett fa Trascinò un agente con l'auto, tassista alla sbarra
Potrebbe interessarti anche
Tags
mesi sospesi
tassista
anni
imputato
agente
© Regiopress, All rights reserved