L'uomo si trova in carcere in espiazione anticipata della pena (archivio Ti-Press)
Locarnese
19.06.2019 - 19:290

A processo il frate che palpeggiò una disabile

Il religioso dovrà rispondere in aula per i reati di coazione sessuale, molestie e atti sessuali con persone incapaci di discernimento

Per il frate cappuccino arrestato nel mese di febbraio si profila il processo. È accusato di avere abusato di una donna disabile. Come anticipato dalla Rsi, settimana scorsa la procuratrice pubblica Valentina Tuoni ha chiuso  l’inchiesta e dovrebbe firmare a breve il suo rinvio a giudizio.

Il religioso di origine asiatica, arrivato in Ticino alcuni anni fa, dovrà rispondere in aula per i reati di coazione sessuale, molestie e atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere. Due gli episodi accertati dagli inquirenti. In entrambi i casi si tratta di palpeggiamenti delle parti intime. Il primo episodio è avvenuto tra le mura del convento sopracenerino dove il frate viveva. Il secondo, quello più grave, a casa della vittima.

L’imputato, che ha già ammesso le proprie responsabilità, si trova in carcere in espiazione anticipata della pena.

3 mesi fa Frate molestatore, spuntano altri rapporti
3 mesi fa Religioso arrestato per reati sessuali
Potrebbe interessarti anche
Tags
frate
processo
© Regiopress, All rights reserved