Locarnese
23.09.2018 - 14:570

Maggia-Moghegno, si battezza la passerella

Agibile già da diverse settimane l'opera, costata 1,4 milioni, dopo l'avvio tribolato vuol'essere un importante stimolo alla mobilità lenta, oltre che al turismo

Il momento tanto atteso è giunto: domenica 30 settembre sarà inaugurata la nuova passerella che collega Maggia a Moghegno, percorribile già da inizio agosto.Un’opera importante, di qualità, moderna, con uno stampo architettonico affascinante e che si inserisce armoniosamente nel paesaggio fluviale del fiume Maggia. Una struttura lunga 120 metri,sorretta da un unico pilone di 18 metri e da 5 funi principali che sostengono un piano di camminamento largo 1,5 metri confortevole e sicuro, con un’invitante e particolare curvatura che dà uno slancio verso Moghegno. Già la vecchia struttura era percorsa giornalmente da molte persone; siamo certi che la nuova passerella (destinata a pedoni e ciclisti) sarà sempre più utilizzata in futuro. “Si tratta di un significativo esempio che dimostra l’impegno del Comune per incentivare la mobilità lenta – afferma l'Esecutivo in un comunicato – E questo non solo per i turisti e per coloro che nel tempo libero desiderano godere del nostro territorio, ma pure per gli spostamenti quotidiani, in particolare tra le frazioni di Maggia e Moghegno. L'opera è stata ideata, progettata e costruita quasi totalmente da ingegneri e ditte della Vallemaggia. Senza nascondere un pizzico di fierezza valmaggese, è l’occasione per sottolineare ancora una volta l’imprenditorialità delle nostre ditte, capaci di creare e costruire anche opere particolari come nel caso di questa passerella”. Il costo del manufatto si aggira sui 1,4 milioni di franchi. Importanti sussidi (per complessivi 600mila franchi) sono giunti da Confederazione Svizzera (nell’ambito del programma di agglomerato PALoc2 allestito dalla Commissione intercomunale dei trasporti del Locarnese e Vallemaggia) e dal Canton Ticino (Dipartimento del Territorio); inoltre enti pubblici d'oltre Gottardo hanno dato un importante sostegno: la Schweizer Patenschaft für Berggemeinden, il Comune di Wallisellen (ZH), quelli di Zollikon (ZH) e di Küsnacht (ZH).

Tags
passerella
maggia
moghegno
zh
opera
© Regiopress, All rights reserved