Ti-Press
Locarnese
17.08.2018 - 18:040
Aggiornamento 18:48

Incendio e accoltellamento: 4 anni sospesi al 38enne

La Corte conferma l'atto d'accusa. Pena con la condizionale per dar luogo al trattamento psichiatrico stazionario

Atto d'accusa confermato in toto e un anno in più di quanto richiesto dall'accusa: 4 anni di carcere e pena sospesa per dar luogo al trattamento stazionario. È la sentenza emessa poco fa dal giudice Mauro Ermani nei confronti del 38enne che doveva rispondere di incendio intenzionale aggravato, tentate lesioni gravi, subordinatamente lesioni semplici, omissione di soccorso, infrazione alla Legge federale sulle armi per due episodi accaduti nelle Centovalli – Natale 2015 – e a Locarno, l'accoltellamento di un cittadino ucraino nei pressi di Piazza Castello.

A favore dell’imputato la situazione personale, il buon comportamento in carcere, un passato difficile e i conclamati disturbi psichici, elementi di riduzione della colpa compensati dai suoi precedenti e dall’aspetto calcolatore. Per il rischio corso dalle sue vittime, "non siamo lontani dal tentato omicidio", ha concluso il presidente della Corte.

3 mesi fa Fiamme nelle Centovalli, lame a Locarno: chiesti 3 anni
Tags
accusa
accoltellamento
38enne
incendio
© Regiopress, All rights reserved