Il sindaco Alain Scherrer
Locarnese
16.05.2018 - 15:040

Solduno-Ponte Brolla-Vattagne, un quartiere alla lente

Cura puntuale del territorio, grazie all'associazione locarnese che vigila per risolvere i vari problemi sollevati dai cittadini

Cura puntuale del territorio, segnalazioni ai competenti servizi comunali delle situazioni non conformi, attento ascolto delle problematiche sollevate dai cittadini: sono alcuni dei capisaldi che hanno caratterizzato negli scorsi mesi l’attività dell’Associazione di Quartiere Solduno-Ponte Brolla-Vattagne, sodalizio co-presieduto da Roberto Avanti e Francesco Ferriroli. Il punto alla situazione è stato fatto nel corso della recente assemblea societaria alla quale erano presenti anche il sindaco Alain Scherrer, il municipale Bruno Buzzini e alcuni consiglieri comunali della Città. A dirigere i lavori è stato designato, in qualità di presidente del giorno, il direttore della Divisione Urbanistica e Infrastrutture dei Servizi del Territorio del Comune André Engelhardt.

In piena sintonia con il suo ruolo di Associazione di Quartiere, grande è stata l’attenzione posta dal Comitato  alla buona gestione del comprensorio gestito dal sodalizio, che si estende da Solduno a Ponte Brolla inglobando anche le Vattagne. Fra le problematiche che hanno determinato delle segnalazioni ai competenti servizi comunali, da citare quella degli alberi pericolanti, soprattutto in via Vattagne e sulla strada che conduce al Monte Brè, quella del deposito abusivo di rifiuti, nonché delle carenze nell’illuminazione pubblica registrate  in determinate aree.

Di particolare importanza è stata poi la petizione lanciata dall’Associazione per impedire la chiusura dell’Ufficio postale di Solduno. Una battaglia portata avanti con decisione su più fronti che ha dato i suoi frutti grazie anche al coinvolgimento dell’autorità comunale che ha preso pubblicamente posizione contro la paventata chiusura da parte del Gigante Giallo della sede soldunese.
Un altro motivo di grande soddisfazione per l’Associazione di Quartiere è legato all’accresciuta presenza sul territorio della Polizia comunale. Un servizio di prossimità espressamente voluto dal nuovo Comandante Dimitri Bossalini che è stato molto apprezzato dai cittadini in quanto ha rafforzato in modo importante il senso di sicurezza in seno alla popolazione. Sempre in riferimento all’attività della PolCom, particolarmente gradita è stata pure la recente campagna promossa per sensibilizzare i proprietari di cani alle disposizioni di legge in vigore.

Passando alle problematiche ancora sul tappeto, nel corso dei lavori assembleari è emersa quella della sistemazione del sentiero che da Solduno sale verso il Monte Brè, un intervento che andrà associato al ripristino dell’erogazione dell’acqua in diverse fontane della montagna attualmente “a secco”. In tal senso, il sindaco Alain Scherrer ha garantito che queste opere sono previste e che non tarderanno ad essere messe in atto.
Stesso discorso per la posa di defibrillatori nei punti più strategici del comprensorio coperto dall’Associazione, una necessità ribadita dal Comitato del sodalizio che ha ricevuto delle garanzie di concretizzazione da parte delle autorità presenti. L’obiettivo è infatti quello di implementare la presenza di defibrillatori sull’intero territorio comunale, un progetto per la messa a punto del quale ci si avvarrà anche delle competenze dell’associazione Ticino Cuore.
Altro tema sul quale è focalizzata l’attenzione dell’Associazione di Quartiere è quello della posa di adeguati ripari fonici lungo Via Vallemaggia a Solduno e, parallelamente, il Comitato si chinerà pure sulle modalità future di organizzazione del carnevale soldunese a seguito della proposta da parte del Comando della PolCom di allestire un apposito capannone per i festeggiamenti. Una struttura che permetterebbe di svolgere il carnevale in maggiore sicurezza visti anche i problemi legati alla viabilità che caratterizzano il quartiere.
Infine, alle nomine statutarie Luisella Chiesa De Taddeo ha lasciato il Comitato ed è stata sostituita da Alberto Regazzi. I lavorii assembleari si sono conclusi con un’interessante relazione del meteorologo Guido Della Bruna dedicata ai mutamenti climatici. Una conferenza particolarmente apprezzata dai presenti che hanno posto numerose domande in merito a questo affascinante tema.

Potrebbe interessarti anche
Tags
associazione
quartiere
solduno
territorio
associazione quartiere
comitato
solduno-ponte brolla-vattagne
servizi
problematiche
sodalizio
© Regiopress, All rights reserved