Pablo Gianinazzi
Locarnese
03.07.2017 - 17:300

Sciopero navigazione, i comuni sul Lago Maggiore ai dipendenti: 'Riprendete il lavoro, state danneggiando il turismo'

"Lo sciopero ad oltranza sta arrecando gravi danni al Locarnese che ha nel turismo una delle maggiori fonti occupazionali e di reddito; chiediamo ai sindacati e ai dipendenti della Navigazione Lago Maggiore di dimostrare senso civico e morale, collaborando nella ricerca di una soluzione condivisa". Firmato i sindaci dei comuni che si affacciano sul bacino elevetico del Verbano nonché dalla presidente dell'Ente Regionale per lo Sviluppo del Locarnese e Vallemaggia Tiziana Zaninelli.

La lettera aperta è stata spedita negli scorsi minuti ai sindacati, al Consiglio di Stato alla Società navigazione Lago Maggiore e, per sua mano, a tutti gli impiegati in sciopero. Una missiva in cui "esortano i dipendenti a sbloccare i pontili e a riprendere il lavoro poiché il servizio è importante, sia per le persone che utilizzano quello di linea per recarsi al lavoro sia per i numerosi turisti".

Stando ai firmatari, "il perdurare dello sciopero implica pure il rischio di far fallire le già delicate trattative in atto a livello ministeriale e di conseguenza, renda di difficile attuazione la riassunzione del personale, a scapito dell’interesse generale di tutte le parti coinvolte".

Nella lettera i sindaci e l'Ente regionale manifestano "la massima comprensione per la situazione dei dipendenti ed esprimono sostegno morale anche ai loro familiari". Dicono inoltre di "aver recepito il messaggio e garantiscono d’impegnarsi per trovare una soluzione adeguata, atta a garantire il servizio di navigazione e conseguentemente, l'opportunità di reimpiego ai dipendenti". Inoltre "si impegnano a concordare con il Consiglio di Stato una strategia atta a garantire il servizio e gli interessi dei dipendenti sapendo che, dal canto suo, il Governo ticinese ha già dato ai sindacati e ai dipendenti chiare garanzie". Inoltre si impegano "a fare pressione con l’Autorità federale, la Gestione governativa navigazione laghi e rispettivamente Nlm, affinché si arrivi in tempi brevi ad un accordo formale di collaborazione che permetta la creazione e l’operatività del prospettato consorzio con la società di navigazione del lago di Lugano". Una soluzione, quest'ultima, che però non convince i dipendenti in sciopero.

Potrebbe interessarti anche
Tags
dipendenti
navigazione
sciopero
lago
lago maggiore
maggiore
lavoro
turismo
sindacati
navigazione lago
© Regiopress, All rights reserved