laRegione
Nuovo abbonamento
Cevio
30.05.2017 - 09:310
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:19

Targa Foroglio a Paolo Cognetti

È lo scrittore italiano Paolo Cognetti il primo vincitore della Targa Foroglio, premio internazionale annuale destinato a persone che in diverse forme artistiche (letteratura, cinema, musica, teatro, architettura, pittura e scultura) valorizzano il mondo alpino e i suoi contenuti di universalità. La Targa verrà consegnata sabato 26 agosto, alle 21, a Foroglio, durante un incontro promosso da Agenzia Kay, a cui parteciperanno diverse personalità legate al mondo della montagna. Paolo Cognetti, nato a Milano nel 1978, vive parte dell’anno in un villaggio della Val d’Aosta, esperienza che alterna con lunghi soggiorni urbani, ad esempio a New York di cui ha scritto e raccontato per immagini. Ha al suo attivo vari libri, tra cui Il ragazzo selvatico, Terre di mezzo 2013 e Sofia si veste sempre di nero, Minimum Fax, 2012. Ma la grande notorietà di Cognetti è giunta col romanzo Le otto montagne, edito da Einaudi nel 2016 e i cui diritti internazionali sono stati venduti in trenta paesi. Vero e proprio caso letterario, Le otto montagne racconta, in uno sfondo alpino che va ben al di là della sua mera dimensione geografica, del rapporto tra padri e figli («Eccola lí, la mia eredità: una parete di roccia, neve, un mucchio di sassi squadrati, un pino») e di amicizia al maschile come un passepartout per entrare nell’età adulta. Dopo la consegna della Targa Foroglio, Paolo Cognetti terrà una lectio magistralis in cui rifletterà sul rapporto fra città e montagna, su questa dialettica degli opposti che è anche una delle cifre della sua vita. I dettagli, gli ospiti presenti e lo svolgimento definitivo della serata verranno comunicati nelle prossime settimane. Essendo il numero di posti limitati, sono aperte fin d’ora le prenotazioni a info@agenziakay.ch.

© Regiopress, All rights reserved