laRegione
Nuovo abbonamento
Gabriele Putzu
Una veduta di Roseto
Cevio
13.10.2015 - 14:380
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:13

Fondazione Bavona, rinnovo del sostegno cantonale

Il Consiglio di Stato propone lo stanziamento di un credito complessivo di 360’000 franchi per il rinnovo del sostegno durante il prossimo quadriennio (2016/2019) all’attività della Fondazione Valle Bavona. Dal 1990 il Cantone, in qualità di cofondatore con la Confederazione, i Comuni di Bignasco e Cavergno (oggi Cevio), i Patriziati e la Società ticinese per l'arte e la natura (Stan), partecipa in forma attiva al conseguimento degli scopi della fondazione, volti essenzialmente alla cura e alla valorizzazione del paesaggio del comprensorio della Valle Bavona, che per la sue peculiarità risulta iscritto, fin dal 1983, nell'Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d'importanza nazionale.
Con il contributo cantonale proposto, il Consiglio di Stato conferma di voler mettere a disposizione della fondazione, unitamente agli altri fondatori, i mezzi finanziari necessari per dare continuità a quanto è stato intrapreso per tutelare e valorizzare una valle, il cui patrimonio naturale, agricolo, forestale, culturale ed edilizio è fra i più significativi e suggestivi del nostro Cantone. Le attività della fondazione per i prossimi quattro anni saranno principalmente rivolte alla realizzazione di progetti integrati di valorizzazione del paesaggio, con interventi sugli ambienti naturali, sui beni culturali e sulle componenti rurali del fondovalle, degli alpi e dei monti. Un accento particolare sarà inoltre dedicato al potenziamento dell’attività d’informazione, divulgazione, sensibilizzazione e formazione del patrimonio architettonico e paesaggistico della Bavona, in collaborazione con Heimatschutz Svizzera e col coinvolgimento di enti regionali e locali.

© Regiopress, All rights reserved