laRegione
in-arrivo-un-manager-regionale-nel-moesano
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
TICINO
3 min

Formazione dei docenti: l'offerta si amplia

Gli insegnanti di matematica e tedesco scarseggiano anche quest'anno
Ticino
12 min

Procuratori pubblici, fumata bianca in Commissione

La 'Giustizia e diritti’ propone al plenum l’elezione dei 19 pp uscenti (più il Pg Andrea Pagani), compresi i 5 ‘bocciati’ dal Cdm e gli 8 ritenuti idonei dagli esperti
Bellinzonese
50 min

Con Bellinzona360 la vecchia carta coi timbri va in pensione

La tessera di legittimazione cartacea con foto verrà sostituita dal primo gennaio. In arrivo anche un account online 'e-cittadino'
Ticino
1 ora

Scoperto maxi traffico internazionale di canapa e hashish

Dal 2014 si sono messi in circolazione oltre 2mila chili di sostanze per 3 milioni di franchi. Cinque persone in manette
Mendrisiotto
2 ore

Riva San Vitale, dai volontari i buoni spesa per chi è in difficoltà

L'iniziativa è di un gruppo di privati cittadini: buoni spesa da utilizzare nei tre punti vendita del Comune
Ticino
2 ore

Altri 128 positivi al Covid-19 in 24 ore

In calo contagi e ricoveri, ma anche i dimessi. Dimezzati i decessi rispetto a domenica
Ticino
3 ore

Meno suolo occupato nel fondovalle del Ticino

Nella fotografia dell'Osservatorio dello sviluppo territoriale la crescita è rallentata dalla politica del Piano direttore. Si riducono ancora terreni agricoli e verde
Locarnese
6 ore

Centovalli, dopo le incertezze, il ‘nuovo corso’

Il preventivo 2021 risentirà sicuramente del contraccolpo legato all'emergenza sanitaria. Ma il futuro passa, per le sue ricadute, dalle nuove funivie
Grigioni
19.10.2020 - 14:470
Aggiornamento : 20.10.2020 - 17:44

In arrivo un 'Manager regionale' nel Moesano

I sindaci concordi nell'assunzione di questa figura al 60% nell'ambito della nuovo concetto di management regionale deciso dai Grigioni

Un Manager regionale entrerà a far parte della realtà del Moesano. È quanto emerge dalla conferenza dei sindaci svoltasi lo scorso 15 ottobre, durante la quale tra i temi affrontati vi è stato anche quello del nuovo concetto di Management regionale a seguito dell’accettazione della legge da parte del parlamento grigionese che stabilisce nuove regole. I sindaci hanno accolto favorevolmente la proposta di nomina di questa figura "di fondamentale importanza per lo sviluppo economico della nostra regione tenendo conto delle sue peculiarità". Gli aspetti importanti della modifica di legge - viene sottolineato - sono, oltre al finanziamento, la maggiore autonomia delle regioni rispetto alle misure e ai progetti nell’ambito dello sviluppo regionale.

Altro tema affrontato è il documento di “progetto territoriale regionale”, il quale contempla gli obiettivi cruciali con le strategie e le misure per il loro raggiungimento. Essendo il Piano direttore cantonale (Pdc) adeguato e adattato alle nuove condizioni quadro nell’ambito della pianificazione del territorio, l’adeguamento ha ripercussioni importanti per le regioni, le quali hanno dovuto elaborare un progetto territoriale regionale. Il documento, messo in esposizione pubblica la scorsa primavera, verrà verosimilmente approvato dai sindaci a dicembre. Tali lavori proseguiranno nel triennio 2021-2023.

La Conferenza dei sindaci ha poi approvato all’unanimità il preventivo 2021, il quale prevede un maggior costo da finanziare dai comuni di 411'793 franchi, ovvero un aumento dell’8.8% rispetto al preventivo 2020. Il preventivo 2021, oltre a contemplare la figura del Manager regionale in misura del 60%, riporta alcune variazioni a livello di effettivo di personale nei vari settori e il credito per il progetto di fibra ottica già approvato a giugno 2020. Per contro l’Ufficio di registro fondiario del Circondario del Moesano non incide, ad oggi, sul preventivo 2021. Come spiegato dal presidente Christian De Tann, il mandato per la gestione da parte della Regione Moesa di tale ufficio è attualmente ancora in visione per approvazione presso i 12 Comuni.

Lo Stato maggiore è attivo

Nel corso della riunione purtroppo si è tornati a parlare di Covid-19. Il capo dello Stato maggiore Regione Moesa (Smrm) Moreno Monticelli ha presentato la situazione dell’evoluzione della pandemia: negli ultimi giorni nella regione, come nelle altre, si è registrato un aumento dei casi di contagi, ciò che ha indotto il Consiglio di Stato del Canton Grigioni a decretare nuove misure. Pertanto il lavoro dello Smrm riprenderà l’attività regolarmente, nella sede della Protezione Civile di Roveredo, sebbene una parte dei membri non abbia mai cessato di sorvegliare, valutare e coordinare vari eventi regionali.

Al temine dell'incontro si è tenuto il regolare incontro con i granconsiglieri (e i supplenti) per discutere dei temi agendati nel piano di lavoro per la sessione di questo mese del Gran Consiglio retico.

© Regiopress, All rights reserved