laRegione
ricucitura-roveredo-dal-pld-critiche-e-richieste
+1
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
2 ore

Quarantene di classe alla 'Comme' e al Liceo Lugano 2

La misura è stata adottata ieri, da oggi gli allievi della sezione sottocenerina e della Scuola cantonale di commercio di Bellinzona seguono lezioni da casa
Ticino
2 ore

In Ticino altri 147 positivi al coronavirus e 15 nuovi ricoveri

Il totale degli infettati sfiora le seimila persone: 5'987 da inizio pandemia. Attualmente sono 80 i pazienti in ospedale, sei in terapia intensiva.
Locarnese
3 ore

Brissago anticipa il virus, spesa a casa riattivata

Rimesso in funzione questo prezioso servizio destinato alle fasce di cittadino considerate a rischio covid. I servizi di cancelleria rimangono operativi
Locarnese
3 ore

'In-canta l'attimo' si (r)esiste con la rassegna vocale

Sabato 31 ottobre e domenica 1. novembre 8 concerti nella chiesa del Cimitero di Locarno Santa Maria in Selva
Locarnese
3 ore

Solduno-Ponte B.-Vattagne: di necessità (grande) virtù

L'annata dell'associaizone di quartiere locarnese fra volontariato in tempo di pandemia e pulizia della rete sentieristica
Ticino
3 ore

Contro l'inquinamento fonico ecco il 'rumorometro'

Il Cantone sperimenta il primo apparecchio per informare i conducenti sul livello di rumore generato dal veicolo. Il traffico causa principale di emissioni chiassose.
Mendrisiotto
7 ore

Mendrisio, una maratona per ridurre l’impatto climatico

Climathon, una riunione di ‘menti’ per una gara a favore della Terra. Squadre in campo il 13 e 14 novembre
Ticino
7 ore

Donna e ufficiale dell’esercito, oltre ogni cliché

Parla Olivia de Weck, avvocata e a capo di una compagnia di esploratori: ‘Amo la disciplina intesa come efficienza’
Grigioni
13.10.2020 - 12:570

Ricucitura Roveredo, dal Pld critiche e richieste

Scetticismo per le auto nella principale Piazza al Sant, per i pochi parcheggi nelle autorimesse sotterranee e per la ripartizione dei costi di manutenzione

Più attenzione alle aree e piazze pubbliche nonché alla mobilità dolce e alle proprietà private limitrofe nell’ambito della ricucitura del centro paese. Una dozzina di abitanti di Roveredo – sei membri del gruppo Pld in Consiglio comunale, due sostituti e altri cittadini – ha inviato al Municipio una presa di posizione evidenziando più criticità individuate nel Piano d’area e aggiungendo alcune richieste. Il primo punto affrontato riguarda l’articolo 6 dedicato alle autorimesse sotterranee: non piace che in deroga alla Legge edilizia comunale si preveda la creazione di un posto auto per ogni abitazione fino a 100 metri quadrati, anziché i previsti 80 metri oltre i quali bisogna prevedere un secondo stallo. “È palese l’interesse dell’investitore a portare in deroga questo articolo – viene rimarcato indicando la società Alfred Müller Ag incaricata dal Comune nell'ambito del progetto ‘Roveredo viva’ – poiché ne trarrebbe un forte risparmio economico. Cui si aggiungerebbe una disparità di trattamento tra chi edifica nel perimetro del Piano d’area e chi fuori”.

'Area deturpata'

Viene poi ritenuta “incomprensibile e del tutto ingiustificata” l’ubicazione di 8 parcheggi in Piazza al Sant in zona Albergo Stazione, piazza di 3'000 metri quadrati e indicata nel progetto come il futuro nuovo cuore pulsante di Roveredo, punto di convergenza dei sette nuclei storici. Perciò “deve rimanere completamente priva di traffico motorizzato”, indica la presa di posizione. Come evidenziato nel medesimo Piano d’area, le piazze serviranno alla popolazione come punto d’incontro, svago, per manifestazioni sociali e attività culturali; mentre dai piani – lamentano gli scriventi – emerge che proprio Piazza al Sant “non riuscirà a svolgere tale funzione venendo deturpata dagli otto parcheggi in superficie e da un incrocio di quattro strade”. Da qui la richiesta di rivedere l’impostazione. Quanto alla manutenzione della pavimentazione, che verrebbe accollata al solo Comune, si chiede invece una ripartizione fra Comune e Alfred Müller Ag. Altra richiesta, dotare i posteggi per biciclette di stazioni di ricarica per e-bike. Lo sguardo si spinge poi fino alle proprietà private situate appena fuori dal Piano d’area: l’auspicio è che eventuali cambiamenti relativi a sottostrutture dovuti alle nuove edificazioni non gravino finanziariamente su di essi. Infine, oltre alla richiesta di adottare gli indici di sfruttamento indicati dalla Legge edilizia, viene auspicata la creazione o il ripristino, il prima possibile, del gruppo d’accompagnamento composto da rappresentanti della popolazione roveredana. Gruppo che “dovrà assistere il Municipio, le varie istituzioni e i professionisti coinvolti nelle trattative finali con la Alfred Müller Ag”.

Guarda tutte le 5 immagini
© Regiopress, All rights reserved