Grigioni
27.09.2018 - 17:200

Da 120 a 90 deputati a Coira: iniziativa popolare riuscita

I socialisti grigionesi hanno depositato quasi 4'400 firme per chiedere il ridimensionamento del Gran Consiglio

L'iniziativa popolare "Per il ridimensionamento del Gran Consiglio – 90 bastano" è riuscita con 4359 firme valide su 4384 raccolte dal Partito socialista Grigioni, che il 12 settembre scorso ha depositato il testo. Il numero minimo di 4000 firme valide prescritto dalla legge è quindi stato superato. Lo comunica la Cancelleria dello Stato del Cantone retico in una nota odierna.

Si tratta in concreto di un'iniziativa costituzionale, formulata sotto forma di proposta generica, che richiede la riduzione dei parlamentari da 120 a 90 e il conseguente adattamento dei circoli elettorali alle nuove dimensioni del Gran Consiglio. La Cancelleria dello Stato dovrà ora esaminare l'iniziativa per l'ulteriore elaborazione. Qualora fosse accolta il Parlamento verrebbe eletto in "taglia ridotta" per la prima volta nel 2022.

Un primo tentativo simile i socialdemocratici lo avevano intrapreso dieci anni fa, proponendo la riduzione da 120 a 80 seggi. La proposta fu allora respinta dai cittadini grigionesi di misura, con 23'588 no contro 22'771 sì, numeri che autorizzano a pensare che l'iniziativa potrebbe oggi avere qualche chance. Diversi altri cantoni hanno già ridotto i propri parlamenti, tra questi Berna, Argovia, San Gallo, Sciaffusa, Soletta, Basilea Città, Glarona, Friburgo, Lucerna e Vaud.

Tags
iniziativa
consiglio
iniziativa popolare
firme
gran
gran consiglio
© Regiopress, All rights reserved