patriziato-di-gudo-nel-segno-della-continuita
28.04.2021 - 12:24
Aggiornamento : 04.05.2021 - 18:57

Patriziato di Gudo nel segno della continuità

Riconfermata la presidenza di Claudio Verzasconi, mentre la vicepresidenza passa da Ivo Grossi a Davide Antonini

Continuando la tradizione che dura ormai da decenni, a Gudo l’elezione dell’Ufficio patriziale è avvenuta in forma tacita. Lunedì 26 aprile, presieduta dalla giudice di pace Emma Crugnola, ha avuto luogo la cerimonia di dichiarazione di fedeltà da parte dei riconfermati Claudio Verzasconi (presidente), Ivo Grossi, Nadia Mini, Lorio Grossi e Davide Antonini (membri). Nella seduta tenuta subito dopo, Ivo Grossi ha rinunciato alla carica di vicepresidente che ricopriva dal 2007 e al suo posto è stato designato Davide Antonini. Ivo Grossi è stato ringraziato sia per l’apprezzato lavoro svolto come vicepresidente sia per i suoi 35 anni di presenza ininterrotta quale membro dell’Ufficio patriziale. L’Ufficio ha poi riconfermato Fabrizia Gaggetti quale segretaria e Silvano Antonini responsabile della capanna di Orino, ringraziandoli per l’impegno e la dedizione nello svolgimento delle loro funzioni. A seguito delle incertezze sull’evoluzione del Covid e delle relative disposizioni federali e cantonali, la capanna resterà ancora chiusa. Un’eventuale riapertura verrà tempestivamente annunciata sui quotidiani e sul sito del Patriziato.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
claudio verzasconi gudo ivo grossi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved