laRegione
Nuovo abbonamento
ciak-si-gira-in-valle-di-blenio
L'attrice e regista Bindu de Stoppani
Bellinzonese
10.08.2020 - 15:380

Ciak si gira in Valle di Blenio

Iniziano oggi a Olivone le riprese della commedia drammatica '40&Climbing'. Un'interessante opportunità per l'intera regione

Ciak si gira in Valle di Blenio. Terminata la fase preparatoria, oggi sono iniziate le riprese del film intitolato “40&Climbing”, produzione zurighese dell'attrice e regista ticinese, trapiantata a Londra, Bindu de Stoppani. La pellicola, una commedia drammatica in lingua italiana, sarà girata fra Olivone e i suggestivi paesaggi montani: in questo scenario si racconterà lo sviluppo nei rapporti fra tre amiche, ormai adulte, conosciutesi anni prima durante un soggiorno in colonia. Nella natura ricorderanno un passato che ha voltato loro le spalle, riscoprendo in una situazione estrema la vera solidarietà femminile, il perdono e l'amore. Il cast è caratterizzato da una forte presenza italiana, con le attrici Anna Ferzetti (recentemente premiata per il ruolo nella commedia drammatica “Domani è un altro giorno”), Elena di Coccio (protagonista della serie televisiva “Squadra mobile”) e Euridice Axen (con alle spalle un ruolo di rilievo nel film “Loro”). L'intenzione è quella di presentare il film in anteprima in occasione del Film festival di Locarno del 2021. 

Indotto economico

Alla valenza cinematografica, si aggiunge quella della promozione turistica, così come quella relativa all'indotto economico per la regione. Sono infatti circa 45 le persone che in queste settimane pernottano nelle strutture ricettive della valle del Sole. La produzione è accompagnata dalla Ticino Film Commission diretta da Nadia Dresti. «Può essere una bella pubblicità per la nostra regione e ne siamo davvero contenti – afferma alla 'Regione' la sindaca di Blenio Claudia Boschetti-Straub –. L'arrivo del cast ha contribuito ad occupare appartamenti e case di vacanze un po' in tutta la valle. Il coreografo ci ha mostrato diverse bellissime ambientazioni esterne, ad esempio sul Passo del Lucomagno o della Greina». Ticino Film Commission si è impegnata per sensibilizzare la troupe rispetto al consumo dei prodotti locali.

Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved