laRegione
Nuovo abbonamento
inaugurazione-in-forma-ridotta-per-la-galleria-del-ceneri
Bellinzonese
06.08.2020 - 12:280
Aggiornamento : 14:37

Inaugurazione in forma ridotta per la galleria del Ceneri

I festeggiamenti, alla presenza della presidente Simonetta Sommaruga, si terranno il 4 settembre. In dicembre è prevista la parziale entrata in servizio

Saranno festeggiamenti in forma ridotta quelli che il prossimo 4 settembre inaugureranno la galleria di base del Ceneri, opera che andrà a completare la nuova ferrovia transalpina di Alptransit. Originariamente erano previsti 650 ospiti ma,a causa del Covid-19, la cerimonia si svolgerà alla presenza di un numero inferiore di persone. Parteciparanno la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, il Consigliere federale Ignazio Cassis e il presidente del Consiglio di Stato ticinese Norman Gobbi. Saranno presenti pure Dieter Schwank, CEO dell'impresa costruttrice della galleria ATG, e Vincent Ducrot, CEO delle FFS, gestore della galleria. La cerimonia di apertura avrà luogo a mezzogiorno, davanti al portale nord della galleria, nei pressi di Camorino. L'inaugurazione si aprirà con il tradizionale taglio del nastro. Durante la cerimonia si svolgerà inoltre la prima corsa di un treno merci attraverso la galleria di base del Ceneri. L'evento sarà trasmesso in diretta dalla Rsi.

Parziale entrata in servizio in dicembre

La galleria entrerà parzialmente in servizio con il cambio d'orario di metà dicembre 2020, per poi entrare in funzione nella sua interezza al 5 aprile 2021. Per l'entrata in servizio, le manifestazioni previste per l'occasione dalle Ffs e dai loro partner saranno suddivise in due parti: il 12 dicembre si terrà un evento con ospiti e, il giorno seguente, il primo treno a lunga distanza secondo orario attraverserà la galleria di base del Ceneri. La festa popolare per la rete ferroviaria celere ticinese, programmata a Bellinzona, Lugano e Locarno, avrà luogo la prossima estate. Grazie alla galleria di base del Ceneri le tre città e il Cantone disporranno di collegamenti decisamente migliori: i tempi di viaggio tra Lugano e Locarno risulteranno quasi dimezzati.  

Per il traffico merci, Alptransit e il completamento del corridoio di 4 metri attraverso la Svizzera significano, in futuro, maggiori capacità su rotaia. Nel traffico viaggiatori le Ffs avvieranno secondo calendario, ovvero con il cambio d'orario di metà dicembre 2020, la maggior parte dell'offerta prevista. Questa annovera, oltre ai citati miglioramenti nel traffico regionale, anche treni nord-sud rapidi e più frequenti come pure maggiori collegamenti internazionali. 

© Regiopress, All rights reserved