laRegione
Nuovo abbonamento
turismo-estivo-airolo-pesci-m-raccoglie-i-frutti
Circa 60 chilometri di tracciati per gli amanti della mountain bike (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Streaming
Ticino
10 min

Scuola in presenza, a distanza o ibrida? Le risposte del governo

Il 31 agosto si avvicina e oggi il Consiglio di Stato comunica le sue decisioni in merito alle modalità previste per l'inizio del nuovo anno scolastico
Gallery
Bellinzonese
20 min

Di nuovo all'asta Villa Bonetti a Bellinzona, ma per metà

In ottobre lo 'strano' incanto dello storico edificio che un anno fa il Municipio voleva comprare dal proprietario con trattativa diretta poi sfumata
Locarnese
35 min

Locarno, una tre ruote in dotazione ai servizi urbani

Un mezzo ecologico indicato per gli operai comunali che lavorano per mantenere pulita la città
Ticino
1 ora

Coronavirus, il weekend porta 4 nuovi casi in Ticino

Il totale dei contati a sud delle Alpi passa a quota 3'453. Doppio zero nelle ultime 24 ore nei Grigioni
Locarnese
1 ora

Ascona, volano i sassi dei confederati

Sul lungolago sabato la nona edizione del Campionato ticinese. Alto il livello dei partecipanti, caduto il record in campo maschile
Mendrisiotto
5 ore

Mendrisio traccia il suo Bilancio di genere

Concluso lo studio all’interno dell’amministrazione comunale. Sarà presentato in settembre. La Città è ‘equa’? ‘C’è un margine di miglioramento’
Ticino
5 ore

Davide Robbiani e il futuro dell’Istituto di biomedicina

In arrivo da New York, il nuovo direttore dell’Irb illustra le prospettive di crescita in comune con Università, Istituto oncologico ed Ente ospedaliero
Bellinzonese
5 ore

A Gorda è nata una camera d’hotel sotto le stelle

Si tratta di uno dei progetti di Svizzera Turismo per promuovere il territorio. I guardiani della capanna Alan e Nadia Ochsner raccontano i primi riscontri
Bellinzonese
14 ore

Biasca è stata oggi la località più calda della Svizzera

In Ticino ampiamente superati i 33 gradi, con un picco di 34,7 nel cuore delle Tre Valli
Luganese
16 ore

Assunzione di nuovi apprendisti, Collina d'Oro fa sul serio

Stanziato un fondo di 50 mila franchi a beneficio delle aziende che assumeranno giovani garantendo loro la formazione
Mendrisiotto
16 ore

Pompieri del Mendrisiotto, si votano i conti

Convocato il Consiglio consortile per il 16 settembre. Si sceglieranno anche presidente e vice
Luganese
16 ore

Gatta nera attende il proprietario

Trovata e salvata dalla Società protezione animali in via Trevano a Lugano
Luganese
16 ore

Capriasca, nuovo veicolo per l'azienda acqua potabile

Il veicolo sarà attrezzato per la posa e la manutenzione di acquedotti, a prova di guasti
Luganese
17 ore

Cinema al lago di Lugano, conto alla rovescia

Pronta l'open air, in programma dal 21 agosto al 17 settembre. Saranno adottate le misure sanitarie e le distanze sociali
Bellinzonese
17 ore

L'Udc di Bellinzona chiede le dimissioni di Soldini. Che reagisce

Casa anziani Sementina e Centro Somen: dopo i decessi l'esecutivo ha deciso di pagare il 25% in più gli straordinari. Il municipale: 'Come da regolamento'
Luganese
18 ore

Aeroporto ai privati, i tempi si allungano

Ritarda l'obiettivo di tradurre il passaggio dello scalo entro la fine dell'anno
Bellinzonese
18 ore

Scontro auto-moto sulla strada del Lucomagno

Centauro all'ospedale dopo l'impatto avvenuto a Camperio con una vettura targata Zurigo
Grigioni
18 ore

In Val Curciusa è sorto un nuovo rifugio: inaugurazione

Lo ha realizzato in territorio di Mesocco il Gruppo promotore sentieri delle cime. Domenica 16 il taglio del nastro
Bellinzonese
01.08.2020 - 11:200

Turismo estivo, Airolo-Pesciüm raccoglie i frutti

Il direttore Mauro Pini è soddisfatto della grande affluenza osservata in questo periodo, gli investimenti per la stagione calda di Valbianca si rivelano appaganti

Era l'11 marzo 2020 quando di fronte all’aumento della minaccia Covid-19 il Consiglio di Stato ticinese aveva, tra le altre misure, disposto la chiusura degli impianti di risalita determinando così la fine dell’attività invernale. Ne sono seguiti mesi di grande incertezza e preoccupazione in merito all’evoluzione della situazione sanitaria, con grandi dubbi che si sono man mano presentati sulla possibile riapertura estiva; un periodo che a differenza di qualche anno or sono è divenuto sempre più importante e appetitoso per i gestori degli impianti di risalita. È il caso di Airolo-Pesciüm, dove col nuovo assetto societario definito nell’ottobre del 2018 si è deciso di puntare in maniera più decisa sulla stagione calda. Dopo i nuovi percorsi per escursionisti e mountain bike inaugurati durante l’estate scorsa, tra l’autunno 2019 e la primavera 2020 sono stati completati altri tracciati. Attualmente la rete di sentieri dedicata agli appassionati delle due ruote si estende lungo circa 60 chilometri (ciò in attesa di una futura terza tappa che aumenterà ulteriormente l’offerta) suddivisi in percorsi di varia lunghezza e difficoltà. Mauro Pini, direttore di Valbianca, reputa proficui anche gli sforzi profusi al fine di accrescere la qualità dell’accoglienza degli avventori. In questo contesto si inserisce il passaggio sotto l’egida di Valbianca della ristorazione (con tanto di ammodernamento del ristorante La Stüa situato a Pesciüm) e l’accento posto sullo svago, grazie alla realizzazione del bar sul piazzale dove parte la funivia e l’organizzazione di molti più eventi e appuntamenti.

'Passaggi decisamente aumentati rispetto al 2019'

Una serie di investimenti che nella sua totalità ha creato le basi per un’estate 2020 molto positiva sul comprensorio leventinese. «Non possiamo che essere soddisfatti dal momento che il numero di passaggi risulta decisamente maggiore rispetto al 2019 - rileva Pini - Sintomo che la strategia di Valbianca si sta rivelando vincente. Fortunatamente ci siamo adoperati al momento giusto, optando su un netto potenziamento dell’offerta estiva proprio nell’anno di questa inaspettata pandemia. Se non l'avessimo fatto, sarebbe stata una grande sconfitta considerando l’ondata di gente che siamo in grado di accogliere in questo periodo. Ovvio: ci aiuta il fatto che il virus abbia convinto moltissimi ticinesi a trascorrere le ferie estive in Ticino, ma d’altro canto ci siamo fatti trovare pronti».

Giunto il via libera dalle autorità, impianti e servizi hanno potuto riaprire sabato 20 giugno. «Abbiamo dato inizio alla stagione estiva una settimana prima di quanto previsto proprio per dimostrare la voglia di offrire qualcosa alla popolazione, che sta in effetti rispondendo bene. Ciò che per noi rappresenta una grande iniezione di fiducia. Oltre ai consueti amanti e frequentatori della montagna, in queste settimane incontriamo visitatori (tantissimi ticinesi ma anche molti provenienti d’oltre Gottardo) desiderosi di riscoprire le bellezze naturali delle nostra zona: una fascia di clientela che per noi risulta un po’ una novità. Da quest’estate notiamo per esempio un cospicuo aumento delle famiglie». Altri aspetti migliorati da Valbianca risultano promozione e visibilità, grazie anche al nuovo sito web (www.airolo.ch) e alla costante presenza sui social.

Interessanti, rileva Pini, sono anche i numeri riferiti alla Leventina Card - che dà la possibilità di usufruire anche degli impianti di Carì e delle funicolari del Tremorgio, del Ritom e di Pianaselva -, così come l’andamento delle vendite della stagionali bike e dei ticket giornalieri per bikers (due novità esclusive di Airolo).

Stagione invernale comunque positiva 

«Peccato perché stavamo battendo tutti i record», afferma ridendo Mauro Pini quando gli chiediamo un commento sulla conclusione anticipata del periodo invernale, che il direttore non può tuttavia che giudicare positiva: nella stagione iniziata il 30 novembre si è infatti registrato un aumento di vendite di stagionali del 12% rispetto all’inverno 2018-19, con un aumento dei passaggi dell’11%.

Un treno da non perdere 

«Considerando i progetti relativi a raddoppio del tunnel del San Gottardo, copertura dell’autostrada e nuova Valascia, Airolo e tutta l’Alta Leventina si apprestano ad affrontare anni interessanti nei quali bisognerà prendere decisioni importanti. Penso in particolare alla possibilità di realizzare delle strutture ricettive: un tema per il quale Valbianca si impegnerà in prima linea». Pini ne è certo: «tra un decennio questo Comune cambierà pelle, diventando un luogo davvero interessante sia per viverci, sia per passarvi le vacanze. Bisogna dunque passare all’azione per cercare di sfrutture il potenziale generato da questi importanti cantieri». Interessante in ottica futura appare anche l’entrata in funzione (a partire da dicembre 2020) della nuova linea ferroviaria della Südostbahn che da Basilea e Zurigo giungerà fino a Locarno facendo tappa pure ad Airolo.

Slitta di un anno il progetto Centro nazionale freestyle 

In un contesto roseo nonostante la pandemia, la nota dolente per Valbianca risulta il ritardo di un anno comportato dal lockdown nell’iter del progetto del Centro nazionale di allenamento per le discipline invernali freestyle. I lavori, inizialmente previsti a partire da maggio, non cominceranno prima della primavera 2021. Prima di ciò, il Gran Consiglio dovrà approvare il credito a sostegno del progetto (votazione pure slittata a causa della sospensione dei lavori del parlamento). Un progetto - dal costo complessivo di 3,3 milioni di franchi - che oltre alle potenzialità dal punto di vista dell’attrattiva per atleti e squadre professioniste, porterà al comprensorio benefici per l’innevamento artificiale, che sarà potenziato notevolmente in modo da garantire una copertura adeguata di neve e l’apertura al pubblico a prescindere dalle condizioni meteo. Prevista nei primi mesi del 2021, l’inaugurazione del Centro - che prevede il miglioramento dell’area destinata ai salti e la realizzazione da zero di una pista dedicata alle gobbe - è in programma per l’inizio del 2022. 

 

 

 

 

 

Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved