sala-concerti-di-botta-passo-avanti-con-la-pianificazione
Da sinistra Mauro Harsch, Simonetta Sommaruga e Mario Botta durante la visita di settimana scorsa
ULTIME NOTIZIE Cantone
Gallery
Luganese
4 ore

Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave

Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
7 ore

Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino

Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
7 ore

Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’

Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
13 ore

Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo

Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
15 ore

Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni

Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
22 ore

Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’

Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
22 ore

Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi

Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
22 ore

Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende

Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
1 gior

Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina

Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
1 gior

Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago

L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
1 gior

Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca

Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
17.07.2020 - 06:00

Sala concerti di Botta: passo avanti con la pianificazione

Arrivato il preavviso del Cantone sul progetto previsto a Sobrio. L'auspicio dell'associazione Ars Dei è che qualcuno dia un futuro anche all'hotel all'asta

«Un sasso che viene fuori dalla montagna», lo definisce Mario Botta nel video girato in occasione della visita privata a Sobrio della presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, invitata a vedere gli spazi restaurati dall’associazione Ars Dei per organizzare masterclass musicali e concerti. L’architetto si riferisce al progetto di nuova sala per concerti che l’associazione vorrebbe realizzare nel paesino leventinese, al cui progetto definitivo sta lavorando proprio nel corso dell’estate. Come spiega da noi contattato il presidente Mauro Harsch, dopo i primi schizzi che avevamo pubblicato a febbraio va ora definendosi la forma della struttura che avrà l’obiettivo di ospitare alcuni concerti ma anche masterclass di compagnie teatrali, accademie di danza, cori, ecc. «Tra le due varianti che Botta aveva elaborato abbiamo optato per quella più arrotondata ridimensionandola un po’ in modo che lo spazio fosse diviso circa a metà tra la platea (con 150 posti a sedere) e il palco. In questo modo possono essere effettuati anche balletti e altre performance che richiedono spazio», spiega. A chi teme un luogo che attiri troppa gente nel villaggio di Sobrio, Harsch ricorda che l’obiettivo è quello di organizzare una decina di concerto all’anno (perlopiù nella bella stagione) e come detto renderla fruibile a compagnie che vogliono fare un piccolo ritiro a Sobrio. La forma che sbucherà dal terreno prevede una base di pietra e una parte superiore in legno, proprio per ricordare i materiali tradizionali utilizzati per realizzare gli edifici nella Traversa della Leventina.

Oltre ai nuovi passi sulla progettazione, vi sono anche novità relative alla pianificazione. Recentemente il Comune di Faido ha infatti ricevuto risposto alla richiesta preliminare per una variante del Piano regolatore relativa al cambio di destinazione (l’area situata all’imbocco del paese è già pensata per edifici di utilità pubblica). Il Dipartimento del territorio (Dt) ha infatti dato il suo preavviso chiedendo alcuni chiarimenti e alcune garanzie in particolare sull’inserimento paesaggistico, sulla gestione e sulla sostenibilità dell’opera. Come sottolinea il sindaco Roland David si tratta ora di valutare tali elementi con il pianificatore comunale e l’associazione Ars Dei. «Ci sono aspetti che vanno approfonditi ma il preavviso lascia presagire che ci siano possibilità per la realizzazione. Ora abbiamo gli elementi per poter continuare a lavorare», sottolinea David. Prima della variante definitiva - che sarà sottoposta anche al legislativo - l’iter pianificatorio prevede l’organizzazione di una serata pubblica per informare gli abitanti sul preavviso del Cantone e sui prossimi passi da intraprendere.

L'ex albergo va all'asta

Se tutto proseguirà senza intoppi, Ars Dei potrà dedicarsi alla raccolta di fondi. Alcuni contatti sono già stati presi ma Harsch fa notare che diversi enti non si vogliono esprimere finché la pianificazione non sarà a posto (4,5 i milioni ipotizzati per il progetto). L’appello dell’associazione è anche a potenziali interessati all’acquisto dell’ex albergo situato sulla piazza di Sobrio che andrà all’asta il 13 ottobre alle 11 alla Pretura di Faido. L’associazione non dispone dei fondi necessari ma il loro auspicio è che qualche interessato lo acquisti e lo ristrutturi in modo da ovviare alla carenza di posti ricettivi per gruppi che potrebbero essere interessati al turismo legato all’escursionismo e alla musica.

Leggi anche:

Lo zampino di Mario Botta nel villaggio di Sobrio

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved