Ti-Press/Golay
Bellinzonese
13.10.2019 - 09:270

Un urlo a Bellinzona: 'Erdogan assassino, fermiamo la guerra'

In 250 hanno preso parte ieri alla manifestazione di piazza organizzata dalla comunità curda del Ticino e da quella siriaca

All'urlo “Fermiamo la guerra, fermiamo Erdogan terrorista e assassino“ circa 250 persone hanno partecipato ieri pomeriggio nelle vie di Bellinzona al corteo di protesta contro “l'immotivata aggressione“ turca al popolo curdo nel nord-est della Siria. Organizzata dalla comunità curda presente in Ticino, da quella siriaca e dal Comitato per la ricostruzione di Kobane, la manifestazione si è svolta nella calma. In piazza anche membri e simpatizzanti del Partito socialista, del Movimento per il socialismo, dei Verdi, del Forum Alternativo, del gruppo "Io l'8ognigiorno" e del Centro sociale il Molino di Lugano. In Ticino come in altre parti della Svizzera e nel mondo dove si sono svolte analoghe manifestazioni di piazza, gli organizzatori invitano la comunità internazionale a intervenire per fermare il presidente turco, il cui agire rischia di contribuire alla rinascita dell'Isis e di rianimare il gruppo terroristico jihadista.

Potrebbe interessarti anche
Tags
urlo
erdogan
guerra
bellinzona
ticino
comunità
piazza
manifestazione
curda
comunità curda
© Regiopress, All rights reserved