Keystone
Bellinzonese
21.09.2019 - 11:250

Serve spazio per i bus turistici che sostano nella Turrita

Pubblicato un progetto per 8 nuovi posteggi: 5 in via Murate e altri 3 in zona Stadio. I bus internazionali sono invece indirizzati ad Arbedo-Castione

Non fosse stato per lo spostamento delle fioriere con 14 piante che fino a inizio settembre erano installate qui, in pochi si sarebbero accorti che c’è aria di cambiamenti in via Murate a Bellinzona. Mentre i vasi sono stati spostati nel quartiere di Giubiasco (come precisa il Plr Bellinzona sulla sua pagina Facebook), accanto al deposito di Autopostale sono previsti cinque parcheggi per bus turistici. E altri tre dovrebbero essere realizzati sul piazzale adiacente lo stadio comunale. Lo si evince dal progetto in pubblicazione al Dicastero opere pubbliche fino al 23 settembre, che permetterebbe al Municipio di sgravare il posteggio situato accanto a Banca Stato, da anni ormai saturo.

A partire da fine 2017 la navetta che fa la spola con Malpensa e i bus a lunga percorrenza internazionali sono stati man mano deviati sulla fermata al nodo intermodale della stazione Ffs di Arbedo-Castione. Una soluzione che si rivela idonea per la vicinanza con l’autostrada e la presenza di servizi, come conferma il sindaco Luigi Decarli da noi contattato. A Bellinzona rimaneva però la necessità di trovare degli stalli per i torpedoni che portano i turisti a visitare il centro città. Sollecitato da Organizzazione turistica regionale, ristoratori, albergatori e commercianti, il Municipio ha pertanto individuato questa soluzione grazie al Settore finanze e promozione in collaborazione con i dicasteri Territorio e mobilità e Opere pubbliche e ambiente. Gli otto nuovi stalli permetteranno una sosta di tipo “stop&stay”, potranno cioè essere utilizzati per parcheggiare i mezzi dopo che questi hanno fatto scendere i visitatori in prossimità del centro (in uno spazio “stop & go” ad esempio nei pressi di Banca Stato o in piazza Indipendenza), per poi andare a riprenderli dopo il loro percorso turistico. «Se una città come la nostra vuole avere un’attrattiva turistica è importante trovare delle soluzioni per la ricezione di chi la visita», spiega da noi contattato il capodicastero Territorio e mobilità Simone Gianini. «L’auspicio è che i turisti vengano fatti scendere dal bus in un luogo e poi fatti risalire in un’altra zona del centro, in modo che durante il loro percorso vedano il più possibile della città», aggiunge.

Il progetto prevede che tutti i nuovi posteggi per bus siano inizialmente gratuiti, anche se non è escluso che in futuro la loro gestione possa essere cambiata. Oltre ai cinque stalli, sul tratto di via Murate è inclusa la realizzazione di un nuovo percorso ciclopedonale sfruttando l’attuale ampiezza del marciapiede. Gli altri tre saranno realizzati trasformando 7 attuali parcheggi per automobili presenti sul piazzale Stadio. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
bus turistici
turisti
spazio
bus
via
via murate
murate
stadio
progetto
posteggi
© Regiopress, All rights reserved