laRegione
Nuovo abbonamento
in-arrivo-un-asilo-nido-in-valle-di-blenio
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
12 min

Locarnese, ancora furti di biciclette

Negli ultimi giorni diverse due ruote sono state rubate in città e lungo argini e spiagge, in pieno giorno.
Locarnese
1 ora

Orselina, il Boogie Woogie di Zingg al Parco

Appuntamento mercoledì con il grande pianista svizzero interprete virtuoso del genere in tutto il globo
Bellinzonese
1 ora

Faido, incidente causa 5 feriti leggeri e colonne

Un furgone ha urtato una roulotte, distruggendola. Cinque persone all'ospedale per controlli. Disagi al traffico sull'autostrada in direzione nord.
Mendrisiotto
19 ore

Ufficio tecnico, 'un edificio per i cittadini di Chiasso'

Scelto il progetto, entro fne anno il Municipio chiederà il credito di progettazione e nel 2021 i 4 milioni per la costruzione
foto
Luganese
22 ore

Quattro veicoli in fiamme a Gandria, un arresto

Poco dopo l'una di notte le guardie di confine sono intervenute per spegnere un principio d'incendio. Arrestato un 24enne italiano, si teme il dolo
Locarnese
22 ore

Aeroporto, 'luci' della pista accese correttamente

La risposta dei responsabili dello scalo alle affermazioni, critiche, contenute nell'interpellanza del consigliere nazionale Bruno Storni al Consiglio federale
Luganese
1 gior

Giorno 9, la tappa più breve ma tabella di marcia 'messa bene'

Per Soccorso Cresta e il figlio Gabriele percorsi sotto un gran caldo 41,68 chilometri fra Rimini e Pesaro.
Mendrisiotto
1 gior

InterCity, il Mendrisiotto fuori gioco fin dal 2009

L'Ufficio federale dei trasporti risponde alle rivendicazioni del Distretto: 'Tocca al Cantone cambiare idea, inserendo la regione fra gli agglomerati da collegare'
Ticino
1 gior

'Lega identitaria, non a rimorchio dell'Udc'

Chiesa verso la presidenza democentrista, Foletti:'Area di destra rafforzata'. Quadri: 'Il nostro futuro dipende solo da noi'. Censi: 'Occhio alla nostra storia'
Luganese
1 gior

Stelle cadenti, l'Osservatorio del Lema anticipa San Lorenzo

All'Osservatorio astronomico questa sera l'associazione Le Pleiadi apre la possibilità di gettare uno sguardo al firmamento e alla costellazione di Perseo
Bellinzonese
22.07.2019 - 06:000

In arrivo un asilo nido in Valle di Blenio

Una mozione interpartitica a Serravalle, Acquarossa e Blenio ha dato il via all’iter per un nuovo servizio finora non presente

La richiesta c’è. Lo provano i dati raccolti in occasione di un sondaggio promosso nei tre Comuni della Valle di Blenio. E ora la nascita di un asilo nido si fa sempre più concreta. Come spiega da noi contattata Giuliana Colombini, coordinatrice della Commissione intercomunale nata a seguito di una mozione che chiede di andare in questa direzione, si stanno muovendo i passi necessari per riuscire a fornire questo nuovo servizio alla popolazione di tutta la valle. Attualmente in questa regione sono presenti le offerte di attività per famiglie delle associazioni L’Apis e Ul Süril alle quali la nuova proposta vuole essere complementare. Manca infatti un vero e proprio asilo nido che permetta a genitori che lavorano e che non dispongono di aiuti da parte di parenti o amici di lasciare i figli nei giorni settimanali sull’arco di tutto l’anno (fatta eccezione per due settimane a Natale e tre d’estate). Alla luce del sondaggio, all’unanimità la commissione ha approvato la proposta di introdurre questo servizio e toccherà ora ai Consigli comunali di Serravalle, Acquarossa e Blenio esprimersi a tal riguardo durante le sedute autunnali. La gestione ipotizzata è quella di un’associazione privata da fondare a tale scopo che, iter politico permettendo, potrebbe far partire l’asilo nido a settembre 2020. È stata nel frattempo individuata la possibile ubicazione, un’abitazione privata da prendere in affitto (e nella quale effettuare alcuni interventi) situata nei pressi della stazione delle Autolinee bleniesi ad Acquarossa, in una posizione centrale nella valle e vicina a numerosi servizi. La formula prevista – per rendere cauto l’avvio dell’operazione – sarà verosimilmente quella di un “micro nido”, che permetterà di iniziare con un piccolo gruppo di bambini di età mista e 2,5 o 3 unità lavorative. Al sondaggio, inviato su tutto il territorio della valle in 2’125 copie, ha partecipato circa un quinto degli interpellati, per la maggior parte donne (gli uomini sono stati il 42%). In media il 60,8% ritiene che si tratti di un servizio opportuno di cui usufruirebbe (il dato più elevato è quello di Blenio con il 67,7% di risposte positive). Dai dati raccolti vi sarebbero già sufficienti iscrizioni per aprire il nido tra un anno. Poco interesse per il servizio è invece stato espresso da parte di dipendenti che lavorano in valle ma non vi sono domiciliati.

Verso un servizio sociale bleniese itinerante

Accanto alla mozione per l’asilo nido, nei tre Comuni bleniesi ne era stata presentata una, anche lei interpartitica, per la creazione di un servizio sociale di valle che possa aiutare fin dai primi momenti di difficoltà giovani, famiglie, anziani, disoccupati, persone con problemi di salute ecc. Sul tema si sono chinate tre commissioni create ad hoc e poi unite in un’unica commissione intercomunale, la quale ha proposto l’introduzione di una figura di assistente sociale impiegata all’80% itinerante nei tre comuni della valle ed eventualmente disponibile anche a domicilio. Il rapporto commissionale di maggioranza è stato firmato da tutti i commissari tranne un’eccezione del Comune di Blenio, autore di un rapporto di minoranza. I rapporti, assieme al preavviso che i tre Municipi dovranno ora stilare, finiranno sui banchi del Consiglio comunale verosimilmente assieme al tema dell’asilo nido il prossimo autunno. «L’intento – sottolinea la coordinatrice della commissione intercomunale Giuliana Colombini – è anche quello di fare prevenzione, per esempio nei casi in cui grazie a un tempestivo aiuto sociale si riesce a evitare una segnalazione all’Autorità regionale di protezione».

© Regiopress, All rights reserved