(Foto Ti-Press/Alessandro Crinari)
Bellinzonese
11.06.2019 - 20:570

I volti (e il nuovo record) della Skyrace Lodrino-Lavertezzo

I 21 chilometri (con 2200 metri di dislivello) sono stati percorsi domenica in 2 ore, 31 minuti e 11 secondi. Record precedente migliorato di 5 minuti

Due ore, 31 minuti e 11 secondi per percorrere 21 chilometri tra Lodrino e Lavertezzo, affrontando un dislivello di 2200 metri. È il nuovo record della Skyrace che si svolge tra Riviera e Verzasca. Lo ha stabilito domenica scorsa il marocchino Elhousine Elazzaoui, migliorando di 15 minuti il tempo con cui si è imposto lo scorso anno e abbassando di 5 minuti il primato appartenente a Pascal Egli. 

Secondo Roberto Delorenzi, giunto a Lavertezzo in 2 ore e 39 minuti, suo record personale. Terzo Christian Minoggio, in 2 ore e 47 minuti. In campo femminile testa a testa fra la zurighese Paula Mayer e la ticinese Lisa Boschetti, quest’ultima prima alla Forcarella (la bocchetta che divide le due valli), ma poi superata dalla Mayer in discesa, che ha chiuso in 3 ore e 37 minuti. Boschetti staccata di 3 minuti, terza Patrizia Besomi in 4 ore e 6 minuti. 

Sul versante solo rivierasco si è corsa invece la "Vertical Lodrino-Alva" che ha visto trionfare il lodrinese Andrea Cairoli, con Ean Barelli ideatore della skyrace. È giunto all’alpe in 57 minuti, davanti a Marco De Lorenzi e Gabriele Sboarina. Prima fra le donne Paola Vollmeier Casanova in un’ora e 10, seguita da Gisella Beretta e Susanna Serafini. 

I risultati completi delle gare sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione.

Oltre ai corridori, sono stati molti coloro che, partendo da Lodrino poco prima delle sei del mattino, hanno approfittato del percorso reso ancora più sicuro da volontari e soccorritori, per una passeggiata verso la località della Valle Verzasca. In totale hanno affrontato il percorso 150 atleti.

Potrebbe interessarti anche
Tags
minuti
record
skyrace
lavertezzo
lodrino
nuovo record
© Regiopress, All rights reserved