Bellinzonese
06.05.2019 - 12:110

Ferrovieri fermano un treno per salvare 5 uccellini

Il nido era stato realizzato sopra le ruote di un vagone merci che avrebbe dovuto partire dall'ex Monteforno. Soluzione trovata grazie a Spab e Ficedula

Negli scorsi giorni un addetto alla verifica tecnica dei vagoni di Ffs Cargo nell’eseguire il controllo di una serie di carri merci stazionati da alcuni mesi sul sedime della ex Monteforno a Bodio ha notato uno strano oggetto infilato sopra la sospensione del carrello di un vagone. Avvicinatosi per controllare è rimasto sbalordito nel vedere cinque piccoli uccellini appena usciti dalle uova. Visto che l’intera composizione di vagoni sarebbe partita da lì a pochi giorni, ha segnalato alla centrale la presenza dei pennuti, che sarebbero sicuramente morti se il treno si fosse spostato. Il collaboratore di turno quel giorno al centro Cargo ha informato i colleghi di prestare la massima attenzione e non muovere i vagoni, ha poi girato delle foto al presidente della Spab Emanuele Besomi, ferroviere pure lui, che ha attivato il picchetto per trovare una soluzione più consona e sicura per i cinque pennuti sprovvisti di biglietto. Giunti sul posto gli ispettori Spab hanno valutato le possibili soluzioni. Dopo un consulto con l’ornitologo dell’associazione Ficedula, si è concordato di costruire una piccola casetta da piazzare proprio davanti al vagone, dove poter spostare in piena sicurezza i cinque volatili. Con un grande gesto di sensibilità nei confronti di cinque piccoli e indifesi uccellini, i ferrovieri dal cuore d’oro e la Spab hanno permesso di poter scrivere un lieto fine a questa simpatica e inconsueta situazione.

Potrebbe interessarti anche
Tags
uccellini
spab
treno
ferrovieri
vagone
vagoni
© Regiopress, All rights reserved