Correva il 2008... (Archivio Ti-Press)
Bellinzonese
11.03.2019 - 17:480
Aggiornamento : 18:20

Quasi 2'000 firme per un nuovo centro sportivo regionale

Mesolcina e Calanca: l'iniziativa, lanciata online dal luganese Giovanni Albertini, raccoglie una massiccia adesione

Ha raggiunto quasi le duemila sottoscrizioni elettroniche la petizione lanciata online – tramite la piattaforma 'change.org' – dal ticinese Giovanni Albertini, consigliere comunale Ppd di Lugano e presidente dell'associazione Ticino&Lavoro. Scopo: ricreare un centro sportivo regionale del Moesano dopo la 'scomparsa' di quello di Roveredo. La consegna delle 1'885 firme avverrà mercoledì 13, alle 16.45, nei locali della Regione Moesa presso il Centro regionale dei servizi a Roveredo.

“A decretare la morte del centro sportivo Vera – scrive Albertini – è stato il cantiere della circonvallazione autostradale di Roveredo. Nel 2008 si pone la parola fine all'avventura del centro sportivo Vera, spazzato via dalle ruspe. Da allora son passati 10 anni e il progetto di dar vita a un centro sportivo regionale non ha ancora trovato il necessario consenso. La necessità comunque resta e Mariapia Pieracci Ceruti (ndr: proprietaria dell'ex campeggio con piscina) si augura che quanto seminato non vada perso e qualcuno raccolga il testimone del Centro sportivo Vera!”. Che fare dunque? “Ora basta aspettare – scrive Albertini – e diamo un segnale chiaro ai Comuni della Valle e al Cantone dei Grigioni! La Valle, i cittadini, le famiglie e gli anziani hanno bisogno di un centro sportivo polivalente, aggregativo e turisticamente valido!”.

Potrebbe interessarti anche
Tags
centro
centro sportivo
sportivo regionale
albertini
centro sportivo regionale
firme
roveredo
sportivo vera
vera
centro sportivo vera
© Regiopress, All rights reserved