Ti-Press/Gianinazzi
Bellinzonese
27.05.2018 - 14:430

Ad Acquarossa è possibile passeggiare senza barriere

Inaugurati due sentieri che permettono a tutti di gustare il territorio. Sono stati inseriti nella piattaforma Svizzera Mobile

Muoversi liberamente sul nostro territorio è un diritto di tutti. All’insegna di questo motto, sabato 26 maggio alla Casa anziani La Quercia di Acquarossa sono stati inaugurati i due nuovi “sentieri senza barriere” integrati nella piattaforma nazionale di Svizzera Mobile. Realizzati per garantire a tutti il diritto di muoversi liberamente sul nostro territorio traendo giovamento da tutto ciò che esso offre, i sentieri senza barriere rappresentano una nuova offerta escursionistica espressamente dedicata a persone con disabilità motorie, ma non solo, anche ad anziani, famiglie con bambini, genitori con carrozzine e turisti. Un progetto promosso dall’Ente regionale per lo sviluppo Bellinzonese e Valli (Ers-Bv) e realizzato per il tramite della sua Antenna per la Valle di Blenio, in stretta collaborazione con il Comune di Acquarossa e l’Organizzazione turistica regionale Bellinzonese e Alto Ticino (Otr-Bat).

I due itinerari, che si sviluppano sul fondovalle per un dislivello complessivo non superiore ai 105 m e per un totale di 14 km (circa 7 km per ogni percorso), hanno quale punto di partenza il piazzale della Casa comunale di Dongio. Sono percorribili anche parzialmente, grazie a dei sotto circuiti tra loro interconnessi, secondo le condizioni fisiche e le esigenze di tempo di tutti. Seguendo una precisa segnaletica, dove sono pure riportati i gradi di difficoltà (un sentiero di facile percorrenza, mentre l’altro con pendenze più impegnative), entrambi i circuiti sono stati realizzati rispettando precise norme e prescrizioni per garantire un’adeguata mobilità ai disabili.

I tracciati hanno ricevuto il riconoscimento da Mobility International Schweiz (MIS), l’ente nazionale preposto per certificare questo tipo di offerta. Si tratta di un progetto modello per il Ticino, poiché il primo di questo genere sviluppato in un’area di montagna, al di fuori di un agglomerato urbano. Si ricorda che il progetto ha potuto beneficiare di un importante sostegno di vari partner, quali il Dipartimento del territorio del Cantone Ticino, l’associazione inclusione andicap ticino e il Polo socio sanitario di Acquarossa. Sponsor principale di questa operazione è stata Coop Regione Ostschweiz-Ticino, seguito da Raiffeisen Tre Valli, Autolinee Bleniesi, Zurigo Assicurazioni e Lions Club Alto Ticino.

© Regiopress, All rights reserved