laRegione
rubavano-portafogli-per-svuotare-il-bancomat-arrestati-a-biasca
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
1 ora

Bus regionali affollati, in arrivo corse supplementari

Sono 16 le tratte extraurbane, gestite da Autopostale, soggette a sovraffollamento nelle ore di punta. Il Dt auspica correttivi già dalla prossima settimana
Mendrisiotto
1 ora

Per la sindaca di Castel San Pietro saluti augurali online

Il messaggio, casa pandemia, si potrà vedere da sabato, 23 gennaio, sul sito internet dell'amministrazione comunale www.castelsanpietro.ch
Bellinzonese
1 ora

Due compagni positivi alle Elementari Nord di Bellinzona

Per ora l'Ufficio del medico cantonale, che monitora la situazione, ha escluso la quarantena di classe
Mendrisiotto
1 ora

Chiuso per lavori un tratto di via S. Martino a Mendrisio

Il cantiere interessa la zona dalla chiesetta al parcheggio delle piscine. All'origine c'è un danno alle canalizzazioni
Bellinzonese
2 ore

Vaccino ad Arbedo-Castione: necessario il certificato medico

Da oggi si fissano gli appuntamenti per gli over 80, iniezioni al via dal 1° febbraio al Centro sociale
Luganese
2 ore

Angelo Bernasconi il settimo Ppd per Lugano

Completata la lista per il Municipio, il 29 gennaio la ratifica dell'Assemblea (on line)
Locarnese
2 ore

Locarno, è partita la campagna vaccinale

Compatibilmente con la disponibilità delle dosi, in questi giorni si procederà con le iniezioni a tutti i 470 ultraottantenni che si sono annunciati
Ticino
4 ore

Covid, calano ancora gli ospedalizzati. 74 i nuovi casi

Continua a scendere la pressione sul sistema sanitario: 215 persone sono ricoverate, 28 in cure intense. Purtroppo si contano altri 4 decessi
Bellinzonese
23.04.2018 - 11:290

Rubavano portafogli per svuotare il bancomat. Arrestati a Biasca

Due ungheresi in manette. Avrebbero colpito in almeno cinque occasioni nell'ultimo anno

Rubavano portafogli e tentavano poi di prelevare dai bancomat con le carte di credito. Sono stati arrestati venerdì a Biasca due cittadini ungheresi, uno residente a Rovigo e l'altro in Ungheria, che stando alla Polizia tra l'aprile del 2017 e il febbraio del 2018 si sarebbero resi autori di “almeno cinque borseggi in ristoranti e bar del Canton Ticino”. In tre casi – precisa la nota congiunta di Ministero e Polizia – dopo aver sottratto il borsello “hanno inoltre tentato di eseguire prelievi abusivi di denaro dai bancomat con le carte di credito rubate”. 

“I due uomini, ricercati da tempo, hanno insospettito gli agenti di una pattuglia della Polizia cantonale ad Arbedo per poi venire fermati a Biasca mentre si trovavano a bordo di un'auto con targhe italiane – si legge nel comunicato –. Le ipotesi di reato nei loro confronti sono di ripetuto furto in banda e per mestiere nonché ripetuto abuso di impianto per l'elaborazione di dati”. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Valentina Tuoni.

Attenzione ai luoghi pubblici

La Polizia cantonale coglie l'occasione per evidenziare che i furti con destrezza su suolo pubblico avvengono prevalentemente in luoghi in cui si riunisce molta gente e dove regna un certo anonimato: ristoranti, bar, stazioni ferroviarie, aeroporti, mezzi di trasporto pubblici, scale mobili, centri commerciali, mercati, grandi eventi come concerti o manifestazioni sportive. Gli autori di furti con destrezza utilizzano dei trucchi per ingannare, distrarre o sorprendere la loro vittima allo scopo di derubarla senza farsi notare. Ad esempio, mentre danno uno spintone alla vittima, le sfilano il borsello dalla tasca del mantello senza che quest'ultima se ne accorga. Alcuni autori di furti con destrezza si piazzano così vicini alle spalle della loro vittima in ascensori, su scale mobili o in code davanti agli sportelli che riescono a sottrarre gli oggetti di valore. Questo succede soprattutto se la vittima porta uno zaino o se non tiene la sua borsetta o borsa a tracolla ben stretta e chiusa davanti al corpo. Talvolta questi ladri distraggono la loro vittima per esempio coinvolgendola in una conversazione mentre si trova ad un bancomat, per consentire al loro complice di colpire senza essere notato. In altri casi, in prevalenza in bar e ristoranti, mentre gli avventori sono intenti a consumare le ordinazioni, sfilano i portafogli dalle giacche lasciate sulla sedia o dalle borsette lasciate incustodite.

Alcuni consigli per prevenire un furto con destrezza su suolo pubblico

  • Portate su di voi pochissimo denaro contante e il minor numero possibile di oggetti di valore
  • Non lasciate mai incustoditi la vostra borsa e il vostro bagaglio
  • Riponete i vostri oggetti di valore in una tasca interna della vostra giacca possibilmente chiudibile
  • Quando camminate tra la folla, tenete borsetta, borsa del computer portatile, borsa a tracolla e zaino ben chiusi e stretti davanti al corpo
  • Non riponete mai i vostri oggetti di valore nelle tasche esterne dei vostri vestiti
© Regiopress, All rights reserved