Ffs all'opera per migliorare i collegamenti nord-s
Bellinzona
01.02.2017 - 12:060
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:11

Scalo merci Bellinzona-San Paolo: lavori in corso per 100 milioni

Con un investimento di circa 100 milioni sono iniziati il 9 gennaio i lavori di ampliamento dello scalo merci di Bellinzona-San Paolo. I provvedimenti sono previsti nell’ambito dello sviluppo delle infrastrutture ferroviarie per aumentare la capacità sull’asse nord-sud del San Gottardo. Tra i vari lavori, il nodo ferroviario di San Paolo sarà potenziato con nuovi binari da 750 metri per il traffico merci.

Il progetto del nodo ferroviario di Bellinzona-San Paolo, presentato stamane alla stampa, rappresenta un’opera d’importanza strategica per il trasporto ferroviario delle merci lungo l’asse nord-sud del San Gottardo. Con la messa in esercizio della galleria di base del San Gottardo, lo scorso dicembre, e della galleria di base del Monte Ceneri, nel 2020, è atteso un forte aumento del traffico su rotaia, sia merci che viaggiatori. Gli interventi previsti al nodo San Paolo permettono di rispettare l’orario pianificato e la qualità del servizio offerto alla clientela.

Il cantiere è situato presso lo scalo merci di San Paolo per un’estensione di circa 1,85 km. I lavori di ammodernamento del nodo merci contemplano il prolungamento a 750 metri degli attuali binari di sorpasso per il traffico merci, il rinnovo di binari, la realizzazione di binari di ricovero per le locomotive e di nuovi scambi. Pure previsti la realizzazione di muri di sostegno, l’adattamento delle scarpate su terreno ferroviario, il prolungamento di sottopassi stradali esistenti e la posa di nuovi ripari fonici in sostituzione degli attuali. La fine dei lavori è prevista per marzo 2020.

© Regiopress, All rights reserved