©Ti-Press/Reto Albertalli
Bellinzona
31.01.2017 - 11:110
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:17

Protezione cantonale per il quartiere San Giovanni di Bellinzona

Il Municipio di Bellinzona negli scorsi giorni ha ricevuto l’esame preliminare del Dipartimento del territorio sulla variante di piano regolatore per la tutela dei beni culturali sul territorio comunale.

Il Cantone propone la protezione cantonale per 14 nuovi oggetti (contro i 13 proposti in prima battuta) e – ciò che costituisce la grande novità scaturita dall’esame preliminare – la tutela cantonale dell’intero quartiere San Giovanni con la motivazione che per ubicazione, impostazione urbanistica e architettura esso ha un valore altamente rappresentativo dell’edilizia borghese e ferroviaria dell’Ottocento e Novecento nel Cantone Ticino. 

Per il resto è stato confermato quanto trasmesso da parte del Municipio nell’ottobre del 2015 su lavoro e proposta dell’apposita Commissione consultiva, istituita dopo l’approvazione all’unanimità del relativo messaggio municipale da parte del Consiglio comunale nell’autunno del 2014. In aggiunta ai 53 beni già protetti a livello cantonale e ai 33 già tutelati a livello locale nel PR di Bellinzona, la variante approntata dal Comune sulla base dell’inventario allestito dall’Ufficio cantonale dei beni culturali prevede la tutela di 243 beni, di cui 177 nuovi beni d’interesse locale (tra cui 45 ville storiche) da proteggere in base alla Legge cantonale sui beni culturali, mentre che per 66 beni la tutela viene per ora assicurata grazie alla loro inclusione (61 sono già contemplati, mentre per 5 è proposta una nuova inclusione) nel Piano particolareggiato del centro storico.

Il Comune è tenuto ad assumere la proposta di tutela cantonale nella variante di piano regolatore, il cui iter prosegue ora con la pubblicazione degli atti per l’informazione pubblica dal 6 febbraio al 7 marzo 2017 con possibilità per ogni persona fisica o giuridica di presentare osservazioni in forma scritta, a cui farà seguito il licenziamento del relativo messaggio municipale possibilmente ancora entro la fine della corrente legislatura e l’esame da parte del Consiglio comunale, a questo punto durante la prossima legislatura, in seno al Nuovo Comune di Bellinzona.

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
beni
bellinzona
tutela
giovanni
protezione
protezione cantonale
esame
beni culturali
comune
quartiere san
© Regiopress, All rights reserved