laRegione
Nuovo abbonamento
il-gruppo-no-parc-adula-cambiamo-il-concetto-di-proporre-il-turismo-in-val-di-blenio
Blenio
30.11.2016 - 16:000
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:11

Il gruppo no Parc Adula: 'Cambiamo il concetto di proporre il turismo in Val di Blenio'

Un diverso concetto di proporre il turismo; la decentralizzazione dell’organizzazione turistica attuale con una maggior presenza in loco; una migliore e più efficace visibilità della Val di Blenio in internet; il potenziamento della squadra che si occupa della manutenzione dei sentieri; la promozione di sinergie con la regione della Surselva; e la valorizzazione nonché l’utilizzo in modo proficuo degli studi sul territorio realizzati dal progetto Parc Adula nei 16 anni di attività, evitando magari doppioni o ricerche già fatte per l’avvio di validi progetti già individuati dai promotori del Parco.

Sono questi, in estrema sintesi, alcuni degli aspetti sui quali il Gruppo No-Na-Nein Parc Adula – tornato in conferenza stampa a Olivone oggi, tre giorni dopo il voto contrario al parco nazionale – intende lavorare d'ora in poi, cercando di ricucire le spaccature, di collaborare per fini comuni, guardando al futuro con fiducia. «Dobbiamo voltare pagina e remare tutti dalla stessa parte», hanno detto la sindaca di Blenio Claudia Boschetti-Straub e il presidente del gruppo Stefano Fraschina. L’intento è quello di ripartire in modo propositivo dopo la dura campagna che ha coinvolto tutta la valle e lasciato evidenti divisioni tra fautori e critici.

© Regiopress, All rights reserved