laRegione
Nuovo abbonamento
bellinzona-passo-avanti-per-l-area-cani
In riva al fiume Maggia è già realtà
Bellinzona
14.01.2016 - 12:080
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:09

Bellinzona: passo avanti per l'area cani

Buone notizie per i proprietari di Fido del Bellinzonese. Nei giorni scorsi l'Ufficio cantonale del paesaggio – spiega alla 'Regione' il municipale Christian Paglia, capo Dicastero opere pubbliche e ambiente – ha infatti dato 'telefonicamente' il nullaosta alla posa della recinzione prevista per delimitare il 'percorso cani' che il Municipio della Turrita intende realizzare su una lunghezza di 900 metri nella golena che dalla rotonda di Molinazzo scende sulla sponda sinistra del fiume Ticino fino alla passerella rossa di Pratocarasso. La decisione era attesa da svariati mesi e permetterà ora al Comune di sbloccare l'iter inoltrando formalmente al Cantone la domanda di costruzione; una volta ottenuto il preavviso, si spera positivo, si procederà alla pubblicazione della domanda. In assenza di opposizioni, il percorso cani – costo preventivato 60mila franchi – dovrebbe essere pronto entro l'estate. La recinzione con rete a maglie larghe sostenuta da pali in legno (così dovrà essere, secondo le indicazioni del Cantone) sarà posata sull'argine insommergibile separando così gli amanti della bicicletta e delle passeggiate a piedi dai cani liberi che potranno scorrazzare senza guinzaglio nella sottostante area sommergibile della golena. Area che dovrà essere attrezzata sia di segnaletica indicante cani liberi, sia di cestini e sacchetti per la raccolta degli escrementi. Ai due lati della golena (est e ovest) l'area non sarà delimitata dalla rete, per cui i proprietari dovranno a quel punto fare in modo di tenere i cani al guinzaglio una volta usciti.

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved